Cultura & Società Ultime Notizie

“Sostenere i giovani nella scelta della professione!”

1 Dicembre 2021

author:

“Sostenere i giovani nella scelta della professione!”

Tra i progetti per i giovani dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige sono comprese anche le visite aziendali per giovani e studenti. In questo campo l’associazione intende porsi come punto di contatto tra futuri professionisti e locale mondo del lavoro.

“Il commercio, i servizi e la gastronomia hanno un elevato fabbisogno di forza lavoro qualificata. A questo proposito risultano decisivi fattori quali una formazione professionale moderna e qualificata, gli incentivi ai giovani e la disponibilità di posti di lavoro attrattivi. Con questi obiettivi in mente, intendiamo sostenere e accompagnare i giovani nel loro cammino verso il mondo del lavoro”, afferma il presidente dell’Unione Philipp Moser.

In questi giorni, in collaborazione con l’associazione Netz – offene Jugendarbeit vengono organizzate speciali visite aziendali per studenti delle scuole superiori con background migratorio. Durante le visite, dei coach giovanili seguono i ragazzi a partire dai 16 anni per aiutarli nella ricerca di un posto di lavoro, un impiego da apprendista o il percorso formativo più adatto a loro. Concretamente, si tratta di conoscere più da vicino aziende del commercio al dettaglio e, in particolare, di scoprire il variegato mestiere di venditore/trice. Le visite aziendali si tengono nell’ambito del progetto di orientamento professionale 16+.

“In un negozio di articoli sportivi i giovani hanno potuto dare uno sguardo diretto al mondo del lavoro. Sono stati presentate loro le sfide e le attrattive della professione di venditore e ciò che rende una persona un/a perfetto/a venditore/trice. Gli studenti sono stati entusiasti della visita aziendale e hanno potuto confrontarsi direttamente con il personale di vendita per avere informazioni ed esperienze di prima mano”, racconta la responsabile dei progetti per i giovani nell’Unione Elisabeth Nardin.

Dopo questa prima positiva esperienza, l’Unione organizzerà nuove visite aziendali in altri settori del commercio al dettaglio – come per esempio nel campo della vendita al dettaglio di alimentari.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *