Cultura & Società Ultime Notizie

Delegazione della Città gemellata di Sopron in visita a Bolzano

24 Novembre 2021

author:

Delegazione della Città gemellata di Sopron in visita a Bolzano

Dal 20 al 22 novembre scorsi è stata in visita a Bolzano una delegazione di Sopron, città gemellata con Bolzano dal 1990, composta dal Sindaco Ciprián Farkas, dal Vice Sindaco Szabolcs Csiszár, dal Capo di Gabinetto Krisztián Brummer e dall’Assessore alla Cultura László Sass.

Sopron è una città ungherese al confine con il Burgenland austriaco. Come a Bolzano, dove si parla italiano, tedesco e ladino, così a Sopron si parla ungherese, tedesco e croato. La molteplicità di lingue e culture caratterizza da sempre le due città, così che nel 1990 sono entrate in contatto per un gemellaggio.Dopo un periodo di silenzio, nel 2019 Bolzano ha partecipato alle celebrazioni dei vent’anni del Picnic Paneuropeo – una dimostrazione pacifica tenutesi al confine austro-ungherese vicino alla città di Sopron il 19 agosto 1989, durante la quale, con un gesto simbolico, concordato dalle due nazioni, il passaggio di confine sulla strada da Sankt Margarethen im Burgenland (Austria) a Sopronkőhida (Ungheria) fu aperto per tre ore, celebrato oggi come uno dei più importanti avvenimenti che segnarono la fine della Repubblica Democratica Tedesca, la scomparsa della cortina di ferro e la riunificazione tedesca – aprendo un canale di comunicazione con la città gemellata per rinverdire i rapporti.
La delegazione, composta dalle principali cariche politiche in carica da appena due anni, ha potuto visitare Bolzano e comprenderne la storia grazie alle visite guidate al percorso Noi per l’autonomia e al percorso espositivo nel Monumento alla Vittoria. Durante la permanenza la locale Associazione degli Ungheresi ha organizzato un concerto presso il Circolo Cittadino di Bolzano con il Wespa Quartett, una rappresentanza dell’orchestra sinfonica di Sopron, eseguendo musiche di Haydn, Respighi e Dohnányi. Bolzano e Sopron sono accomunate anche dalla passione per il vino. La zona di Sopron era già conosciuta ai tempi dei romani come eccellente regione vinicola: la Cantina Bolzano ha accolto la delegazione offrendo un tour della cantina con degustazione. La scoperta di Bolzano non poteva chiudersi senza una visita a Castel Roncolo e al più ampio ciclo di affreschi profani di epoca medievale, orgoglio della nostra città.
Lunedì scorso i rappresentanti di Sopron hanno potuto avere un confronto con la Giunta municipale di Bolzano, confermando l’intenzione di intensificare i rapporti e di individuare le tematiche che per il futuro prossimo potranno accomunare le città gemellate. I rappresentanti delle due municipalità hanno convenuto che oggi i gemellaggi devono essere un primo passo per una cooperazione gradualmente più ampia tra le comunità locali, partendo dai territori, rafforzando le connessioni tra istituzioni, imprese, università, centri culturali, associazioni, per poi allargare tali forme di collaborazione a livello europeo. Uno strumento oggi che assume ancora più significato per affrontare con coraggio la crisi dovuta dalla pandemia e la sfida dell’innovazione, cui è chiamata l’Europa.

Foto, stretta di mano tra i sindaci Caramaschi e Ciprián Farkas

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *