Ultime Notizie

Case vacanza, una banca dati per stanare le pecore nere

13 Ottobre 2021

author:

Case vacanza, una banca dati per stanare le pecore nere

Per il settore pubblico risulta difficile monitorare gli appartamenti utilizzati per l’affitto turistico a breve termine. Allo scopo di facilitare i controlli futuri, il Ministero italiano del Turismo intende istituire una banca dati all’interno della quale assegnare agli alloggi adibiti a case vacanza un numero identificativo che dovrà comparire in ogni annuncio pubblicitario. La Camera di commercio di Bolzano accoglie di buon grado tali proposte purché non comportino maggiori oneri burocratici per le strutture ricettive esistenti.
Negli ultimi anni in Italia sono aumentati fortemente gli appartamenti privati adibiti a case vacanza a scopi turistici. Tale tendenza è dovuta al diffondersi dei portali di prenotazione di strutture ricettive online, attraverso i quali gli esercizi di modeste dimensioni e gli alloggi originariamente ad uso privato riescono a posizionarsi meglio sul mercato.
Tuttavia, alcuni appartamenti non compaiono ufficialmente come alloggi da affittare a breve termine. Attualmente, dal punto di vista legale, per il settore pubblico non è per niente semplice stanare le pecore nere.
“È importante che ci siano condizioni eque per tutte le imprese e che ci sia una concorrenza leale sul mercato. Pertanto, la Camera di commercio sostiene questa iniziativa del Ministero. Tuttavia, questo per le strutture ricettive esistenti non dovrà comportare maggiori oneri burocratici”, sottolinea Michl Ebner, Presidente della Camera di commercio di Bolzano.

Foto, Banca dati case vacanza/C Cameracommercio Bz

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *