Cultura & Società Ultime Notizie

Continuano le ricerche dei botanici della Fondazione Museo Civico di Rovereto su piante e fiori del Norditalia

9 Settembre 2021

author:

Continuano le ricerche dei botanici della Fondazione Museo Civico di Rovereto su piante e fiori del Norditalia

Conoscere e mappare, per proteggere e valorizzare. Lo sanno bene i botanici della Fondazione Museo Civico di Rovereto che per realizzare la “Flora del Trentino”, insieme ai volontari floristi, hanno macinato chilometri sufficienti a fare il giro del mondo a piedi. Ma non è finita qui. Ora fervono studi e ricerche per cartografare e mappare piante e fiori di tutto il NordItalia.
Al Museo di Scienze e Archeologia di Rovereto il primo convegno con i massimi esperti per fare il punto della situazione nel 1° WORKSHOP DI BOTANICA. 
La Fondazione Museo Civico di Rovereto il 10-11 settembre 2021 presso la sede del Museo di Scienze e Archeologia organizza il 1° WORKSHOP DI BOTANICA dedicato alla cartografia floristica del Nord Italia con la collaborazione della Fondazione Alvise Comel e il patrocinio della Società Botanica Italiana onlus.
Rivolto a ricercatori e studenti universitari, liberi professionisti del settore, funzionari pubblici, operatori museali, tecnici del verde, o più in generale agli appassionati di flora, il workshop ha l’intento di condividere lo stato dei lavori e il grado di avanzamento della cartografia floristica nel Nord Italia confermando ancora una volta l ruolo cardine della sezione botanica del Museo.
L’obiettivo del Museo roveretano è quello infatti di favorire i rapporti di rete tra le varie realtà e i diversi stakeholders con prospettive future nell’ambito di progetti di cartografia sovraregionale.
Sono 15 i relatori provenienti da tutto il nord Italia che intervengono nelle due giornate di studio: venerdì è prevista la parte “teorica” e ospite d’onore sarà il prof. Harald Niklfeld dell’Università di Vienna, a seguire molti altri interventi di specialisti del settore e ricercatori universitari. I lavori proseguono poi il sabato con una giornata di escursione “sul campo” studiando la rinomata flora del Monte Altissimo. 
Vista la situazione emergenziale legata al covid, la partecipazione al Workshop ha previsto una duplice modalità, in presenza (presso la sala Zeni del Museo) e online. Le adesioni sono moltissime grazie anche al fatto che le quote di partecipazione sono state rese a prezzo agevolato con il gentile contributo del socio fondatore del Museo nonché membro del cda Sandro Poli, da anni appassionato di botanica.

Foto, Alessio Bertolli

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *