Cultura & Società Ultime Notizie

Cinque ore di musica inaudita targate TRANSART alla Fondazione A. Dalle Nogare di Bolzano

15 Settembre 2021

author:

Cinque ore di musica inaudita targate TRANSART alla Fondazione A. Dalle Nogare di Bolzano

La Fondazione Antonio dalle Nogare torna ad essere la cassa di risonanza e l’amplificatore degli avanguardistici programmi musicali della rassegna INAUDITO, che in collaborazione con TRANSART dedica alla musica contemporanea l’ormai tradizionale maratona, mischiando compositori tutt’ora viventi ai grandi padri della nuova musica.

Le numerose sale di questo affascinante scrigno dell’arte contemporanea, costruito sul versante roccioso della montagna in via Rafenstein 19, ospiteranno il 17 settembre diversi musicisti e alcune installazioni sonore, in un programma di cinque ore, dalle 18 alle 23pensato e curato dal compositore altoatesino Hannes Kerschbaumer.

Come di consueto l’esperienza sarà di totale immersione in un contesto sonoro e spaziale in cui lo spettatore potrà scegliere cosa ascoltare e quando ascoltarlo, muovendosi liberamente tra le sale. Per l’ingresso e la permanenza negli spazi del museo è necessario prenotare uno più orari tra i seguenti: 18.00, 19.15, 20.30 e 21.45.

Il filo conduttore del programma sarà il tributo alle opere del compositore, architetto e ingegnere greco naturalizzato francese Iannis Xenakis, morto nel 2001. Xenakis fu tra i primi a interessarsi all’applicazione di regole e processi matematici alla musica, mettendo in pratica una relazione diretta tra musica e architettura. La sua musica “stocastica” inserisce la casualità nel processo compositivo introducendo però una probabilità interamente calcolata, variabili esplicite e prevedibili, a differenza di John Cage o Boulez.

Nelle sue ricerche è pioniere della musica elettronica e dell’utilizzo del computer nella produzione e decodificazione musicale, così come della spazializzazione della musica.

I brani di Xenakis, soprattuto per strumenti solisti, costellano un programma che vede eseguiti anche molti altri compositori contemporanei come Michael Edwards, Achim Bornhöft, Georges Asperghis, David Philip Heft, Matthias Leboucher, Hannes Kerschbaumer, Giacinto Scelsi e molti altri.

A plasmare ulteriormente lo spazio saranno i ROHBAUTEN concepiti dai compositori Döttlinger, Ramsauer, Leboucher e Kerschbaumer, progettati appositamente per la serata, vere e proprie sculture sonore capaci di modificare lo spazio e la sua percezione.

Per eseguire questa immensa mole di musica contemporanea quest’anno Inaudito si avvale della collaborazione di due ensemble specializzati. Il primo l’ENSEMBLE CHROMOSON, da alcuni anni ospite apprezzato del festival di cultura contemporanea dove debuttò nel 2014. Fondata da alcuni musicisti dell’Ensemble Modern Akademie di Francoforte e Hannes Kerschbaumer questa formazione è specializzata nell’esecuzione di nuova musica meritando anche alcuni premi internazionali ed esibendosi in alcune rinomate istituzioni europee.

Il secondo ensemble è NAMES, anch’esso fondato nel 2014 con base a Salisburgo. Con i suoi dieci musicisti provenienti da sette diversi paesi europei la giovane formazione mira a combinare insieme nei suoi programmi diverse forme di musica contemporanea, collaborando con diversi artisti delle più svariate discipline, dedicandosi però in particolare all’integrazione della musica elettronica con gli strumenti classici.

Malgrado la sua giovane “età” Names ha già alle spalle una ricca attività, con molti progetti e concerti su palcoscenici austriaci ed europei.

Per partecipare agli spettacoli è indispensabile la prenotazione online al sito www.transart.it o attraverso le casse del Teatro Comunale oppure online al sito www.ticket.bz.it.

È obbligatorio avere con sé il green pass. Gli eventi si svolgeranno in conformità con i regolamenti Covid in vigore. 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *