Cultura & Società Ultime Notizie

Sacerdoti in festa con tre vescovi e un cardinale a Bressanone

6 Agosto 2021

author:

Sacerdoti in festa con tre vescovi e un cardinale a Bressanone

Come ogni anno il 6 agosto, nel giorno della Trasfigurazione del Signore, si è celebrata la festa dell’associazione Foedus Sacerdotale, di cui fanno parte attualmente 82 sacerdoti della Diocesi di Bolzano-Bressanone e 31 di quella di Innsbruck. Oggi nel duomo di Bressanone la celebrazione ha visto la presenza di tre vescovi, Ivo Muser (Bolzano-Bressanone), Hermann Glettler (Innsbruck) e Luigi Bressan (arcivescovo emerito di Trento), nonché del cardinale Walter Kasper.

Il Foedus Sacerdotale Bauzanense-Brixinense, istituito nel 1553 nel duomo di Bressanone e oggi guidato dal sacerdote altoatesino Fabian Tirler, è una forma di comunità sacerdotale vissuta, con l’obiettivo di promuovere la solidarietà e le relazioni fra il clero altoatesino e quello tirolese. L’associazione ha la sua sede in duomo presso l’altare della Trasfigurazione, fatto costruire dagli stessi membri del Fœdus Sacerdotale. Nel duomo di Bressanone l’associazione ha celebrato l’annuale festa titolare che ricorre il 6 agosto, proprio nel giorno della Trasfigurazione del Signore. Erano presenti il vescovo diocesano Ivo Muser, il vescovo di Innsbruck Hermann Glettler, l’arcivescovo emerito di Trento Luigi Bressan nonché il cardinale Walter Kasper, Presidente emerito del Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani.

Il cammino comune che la Chiesa ha intrapreso con il prossimo Sinodo dei vescovi e il coinvolgimento delle Diocesi è stato al centro dell’omelia del vescovo Glettler: “Papa Francesco ha proposto per l’intera Chiesa un processo di rinnovamento, il cammino sinodale. Inizierà in tutte le Diocesi del mondo il 17 ottobre.“ Il vescovo di Innsbruck si è quindi domandato: “Cos’è la Chiesa? In futuro sarà solo un soggetto che gestisce le proprietà? La Chiesa ha bisogno di luoghi, ha bisogno di liturgia, ha bisogno di catechesi, ma ha anche bisogno del coraggio di ripartire nuovamente, di aprirsi nuovamente. Non difendere e resistere, ma ripartire: questa è la sinodalità. Il cammino sinodale non dovrà quindi occuparsi solo di questioni ecclesiali, ma accogliere tutto“, ha sottolineato Glettler.

A seguire nella Hofburg, il palazzo vescovile sede del Museo diocesano, si è svolta la presentazione del volume di Erika Kustatscher, Direttrice dell’Archivio diocesano, dedicato alla storia del Foedus Sacerdotale tra la riforma cattolica e il presente. L‘opera è in lingua tedesca.

Foto, i vescovi Ivo Muser, Hermann Glettler e Luigi Bressan

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *