Cultura & Società Ultime Notizie

L’Autunno a Merano tra colori e tradizioni

31 Agosto 2021

author:

L’Autunno a Merano tra colori e tradizioni

Da inizio ottobre cambiano i colori intorno a Merano, riprendono le antiche tradizioni e sono confermati due tra i principali eventi di stagione: La Festa dell’Uva (16-17 ottobre) e il Merano Wine Festival (05-09 novembre).

Le tradizioni a Merano saranno tra poco ricordate, come ogni anno, dall’usanza del Törggelen, ovvero, l’“andar per locande”, espressione tipica della cultura altoatesina che unisce il sapore delle caldarroste e del vino nuovo – ma anche delle specialità più tipiche della cucina sudtirolese – con gite fuori porta, in famiglia o tra amici ma sempre in compagnia.

È un momento che inizia a ottobre e si conclude verso fine novembre, quando i contadini aprono le porte dei propri masi e accolgo persone per un pranzo o una cena.
Il tutto avviene nel momento in cui la natura si concede agli occhi in tutto il suo splendore, con le tante sfumature pastello del giallo e del rosso, che riempiono di emozioni chi passeggia tra boschi, tra i vigneti e tra i meleti, mentre avviene il cosiddetto folliage, la caduta delle foglie, che creano un tappeto variopinto su cui camminare lungo i sentieri. 

Gli eventi principali, invece, sono dedicati al “ringraziamento”, i momenti di fine raccolta, in cui si celebra la stagione conclusa.
Si inizia con la Festa dell’Uva, il terzo fine settimana di ottobre (16-17 ottobre 2021), appuntamento, dal 1886, più di ogni altro radicato alla storia di questo territorio: tre giorni di musica popolare, gastronomia autunnale e convivialità.
Gustose specialità altoatesine, buon vino e tanta musica tipica (in parte anche con interpretazioni “sperimentali”): saranno questi i tratti distintivi della kermesse.
I carri allegorici più belli saranno esposti nei punti più importanti della città, per poter essere ammirati in tutta la loro fantasia e creatività.
I concerti delle bande altoatesine si svolgeranno presso la terrazza del Kurhaus: Sabato sera, la banda di ottoni più famosa al mondo – la Black Dyke Band, si esibirà per la gioia di tutti i presenti.
Domenica alcuni cori altoatesini canteranno in quattro piazze diversi della città e alla “Giornata delle erbe aromatiche Alto Adige”, in Piazza delle Terme, i produttori locali presenteranno una grande varietà di erbe e spezie.

Foto, Karlheinz Sollbauer

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *