Politica Ultime Notizie

La trasformazione digitale disegnerà il futuro, la politica se ne deve occupare ora

1 Luglio 2021

author:

La trasformazione digitale disegnerà il futuro, la politica se ne deve occupare ora

Approvata all’unanimità oggi in Consiglio provinciale di Bolzano una mozione del Team K che chiedeva di organizzare un’audizione con esperti in previsione degli sviluppi futuri, dedicata in particolare alle nuove tecnologie e alla trasformazione digitale. Soddisfatto Il primo firmatario, Paul Köllensperger: “Vogliamo  dare all’organo legislativo informazioni utili da parte di esperti all’avanguardia nelle nuove tecnologie, informazioni da tenere presente già oggi nella stesura di leggi o progetti infrastrutturali di lungo periodo”. 

Trasformazione digitale, blockchain, intelligenza artificiale, big data. La tecnologia corre veloce, la politica molto meno. Eppure l’evoluzione digitale avrà ricadute di importanza decisiva nel ridisegnare l’economia e la società nei prossimi decenni. 

Quando la politica parla di mobilità, di tunnel, di progetti infrastrutturali che saranno pronti tra 15 o 20 anni la domanda sorge spontanea: ma si è pensato al tipo di mobilità cittadina di domani? Abiteremo in città popolate da piccole auto senza guidatore, che si chiamano via app e si lasciano nel posto dove si scende? Quando parla di investimenti nel sistema sanitario, si è pensato alla trasformazione già in atto grazie all’intelligenza artificiale e alla telemedicina? Quando si parla di riforma della Pubblica amministrazione, ci si è fatti un’idea sul potenziale delle tecnologie digitali, della blockchain, sui processi amministrativi? 

La nostra classe dirigente, concentrata sul contingente, manca di una visione chiara sul futuro che verrà, ma gli scenari futuri vanno anticipati, le leggi pensate di conseguenza e gli investimenti di lunga durata già oggi studiati per il mondo di domani. Per questo serve disporre di una panoramica sugli sviluppi in atto. Questo il senso della mozione approvata oggi in aula. 

È essenziale che i decisori – nelle aziende e nella politica – siano adeguatamente informati sugli sviluppi, le opportunità e i rischi delle possibilità tecnologiche già disponibili e in divenire, affinché possano dirigere e accompagnare questo sviluppo per non restare indietro domani. Conclude Köllensperger“Dobbiamo usare il denaro pubblico in maniera che gli investimenti decisi oggi abbiano ancora un senso domani. La premessa però è che i decisori politici abbiano coscienza dello sviluppo tecnologico e siano attrezzati ad affrontarlo. Per questo abbiamo richiesto l’audizione di esperti, da organizzare magari in collaborazione con l’Eurac: i consiglieri provinciali devono affrontare questa fondamentale tematica per poi essere in grado di prendere le decisioni migliori per il futuro della nostra terra. Ringrazio l’aula per l’approvazione di questa mozione utile e importante, in particolare la presidente Rita Mattei e il capogruppo Svp Gert Lanz, co-firmatari del documento. Ora la terza commissione legislativa, di cui io stesso sono membro, organizzerà questa audizione”.

Foto, Paul Köllensperger

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *