Cultura & Società Ultime Notizie

CONVIVIALE DELLA RIPARTENZA – DELEGAZIONE DI MERANO DELL’ACCADEMIA ITALIANA DELLA CUCINA

25 Luglio 2021

CONVIVIALE DELLA RIPARTENZA – DELEGAZIONE DI MERANO DELL’ACCADEMIA ITALIANA DELLA CUCINA

A distanza di quasi 8 mesi dall’ultimo ritrovo, la delegazione di Merano dell’accademia italiana della cucina si è ritrovata presso l’Eden’s Park, “The Mindful Restaurant”, di proprietà della famiglia Schmid. L’Accademia italiana della cucina, istituzione culturale della Repubblica italiana fondata nel 1953 dal giornalista Orlo Vergani con lo scopo di tutelare le tradizioni, è la prima Associazione culturale a raccontare a fumetti la storia della cucina italiana. L’idea è di Paolo Petroni, presidente dell’Accademia, che conta 7.500 associati in 5o Paesi del mondo (224 degazioni in Italia, 86 all’estero). «Il libro è stato pensato per i ragazzi delle scuole medie, per aiutarli a conoscere la storia della cucina italiana. Poco conosciuta, del resto, anche dagli studenti degli istituti alberghieri.”
La nostra cucina è oggi tra le più apprezzate e le più diffuse del mondo. In tutti i Paesi, in ogni città, è possibile trovare gli ingredienti per cucinare i nostri piatti e i ristoranti italiani sono ovunque molto frequentati. Per giungere a questi risultati eccezionali, spiega l’Accademia, la strada è stata lunga e molto complessa. L’affascinante storia della cucina italiana che per la prima volta viene illustrata a fumetti, parte da molto lontano nel tempo. Inizia 3.000 anni fa con gli etruschi che iniziarono a cucinare piatti in uso ancora oggi, e prosegue con i romani e poi con gli arabi, prosegue nel Medioevo e nel Rinascimento. Ma è soprattutto con i cibi venuti dalle Americhe dopo il Cinquecento che varia radicalmente il nostro modo di mangiare. L’arrivo dei pomodori, dei fagioli, delle patate, del mais, della cioccolata e di molti altri ingredienti, cambia totalmente il volto della nostra cucina. Di grande interesse è poi vedere come, dalla fine dell’Ottocento ad oggi, l’industria alimentare sia riuscita a semplificare, aiutare e innovare le abitudini dei nostri pasti quotidiani. Al termine del percorso storico del volume, realizzato con il contributo del Centro Studi “Franco Marenghi” e dei suoi espert abbiamo illustrato in modo semplice i piatti principali che caratterizzano la nostra cucina tradizionale di oggi – sottolinea Paolo Petroni, – come invito a sperimentarli”. Per gourmand e appassionati, la “Storia della cucina italiana a fumetti” (sottotitolo: Dalle tagliatelle etrusche al tiramisù), è in questi giorni nelle edicole.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *