Politica Ultime Notizie

Alto Adige. La Giunta pone l’accento su Green pass e vaccinazione

20 Luglio 2021

author:

Alto Adige. La Giunta pone l’accento su Green pass e vaccinazione

Il numero delle persone positive al Coronavirus dall’inizio di luglio registra un leggero aumento anche in Alto Adige come nel resto d’Europa. Oggi ad esempio l’Azienda sanitaria comunica che vi sono 22 persone con il Covid, mentre altre 17 sono risultate positive ai test antigenici. Nel corso della seduta odierna la Giunta, presieduta da Arno Kompatscher, ha trattato oggi queste tematiche anche per prepararsi alle imminenti decisioni del Governo riguardo agli ambiti di applicazione del Green pass europeo.  Presente alla conferenza, oltre al presidente, anche l’assessore alla salute, Thomas Widmann.
“La via maestra rimane ovviamente il vaccino – ha ribadito il presidente, Arno Kompatscher – e noi continueremo con la nostra campagna vaccinale. Tutti gli scienziati e le organizzazioni sono convinti che questa è la via d’uscita. Cercheremo di convincere il maggior numero possibile di persone. Non sarà obbligatorio vaccinarsi, ma ovviamente cercheremo di ampliare gli ambiti in cui sarà necessario avere il Green pass quindi essere vaccinati, testati o aver superato la malattia recependo in toto le decisioni che saranno adottate a breve dal Governo. Continuerà inoltre ad essere garantita una campagna di test nasali che saranno gratuiti per i minorenni”.
Ha quindi preso la parola l’assessore alla salute, Thomas Widmann, il quale ha sottolineato che l’Alto Adige ha registrato nelle ultime due settimane un lieve aumento dei dati relativi all’infettività del Covid-19. Secondo l’assessore non sono ancora dati preoccupanti, ma va tenuto presente che in base ai parametri nazionali saremmo già in zona gialla.
È quindi fondamentale continuare a proteggersi e soprattutto vaccinarsi. “Attorno a noi si registra un aumento dei contagi ed è per questa ragione, ad esempio, che la Francia ha già deciso di dare maggiori vantaggi ai possessori di Green pass rispetto a coloro che non sono vaccinati. Oggi pomeriggio vi sarà una seduta della Conferenza Stato – Regioni, alla quale prenderà parte anche il Ministro della salute, Roberto Speranza, e quindi a breve sapremo quale direzione si intende seguire a livello nazionale”.
I nuovi parametri per il passaggio alla zona gialla probabilmente prevederanno, secondo l’assessore, un limite di occupazione delle terapie intensive e dell’area medica. La Provincia valuta positivamente questi nuovi parametri. In generale si punta comunque ad assicurare maggiori vantaggi a coloro che hanno il Green pass. Per quanto riguarda le vaccinazioni l’Alto Adige è nella media europea. Sinora sono state effettuate complessivamente 512.000 vaccinazioni. All’inizio della campagna vi erano più persone disponibili a vaccinarsi rispetto al numero dei vaccini disponibili. Ora si registra una situazione inversa.
Per ovviare a questa problematica sono stati varati i cosiddetti “vax bus” che consentono alla popolazione di accedere alla vaccinazione praticamente nelle vicinanze della loro casa. La cittadinanza ha dimostrato di apprezzare questa modalità e per questa ragione nei prossimi giorni si aggiungeranno altri due bus. L’assessore si è detto fiducioso che in Alto Adige si riuscirà a raggiungere un buon livello di protezione anche se la strada è ancora lunga per raggiungere la protezione di gregge.

Foto, Arno Kompatscher

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *