Cultura & Società Ultime Notizie

12 opere di Francesco Clemente, grande esponente Transavanguardia esposte al Trevi di Bolzano

24 Luglio 2021

author:

12 opere di Francesco Clemente, grande esponente Transavanguardia esposte al Trevi di Bolzano

Ieri sera presso il TREVILAB di via Cappuccini, il comandante della Legione Carabinieri Trentino Alto Adige generale di brigata Marco Lorenzoni, ha inaugurato la mostra delle tavole originali del calendario storico 2021 dell’Arma dei Carabinieri alla presenza di diverse autorità. Tra queste la presidente del consiglio provinciale Rita Mattei, il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi, il prefetto Vito Cusumano, l’assessore provinciale Giuliano Vettorato, il questore Orazio D’Anna, il comandante provinciale della Gdf Gabriele Procucci, il comandante provinciale dei CC Cristiano Carenza e il direttore provinciale per la Cultura italiana Antonio Lampis.
L’esposizione è stata organizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in collaborazione con il Centro Trevi. è parte di un progetto “itinerante” di mostre organizzate in diversi capoluoghi d’Italia in occasione del 700esimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri, cui il calendario storico dell’Arma 2021 è ispirato.
Con questa iniziativa l’Arma desidera condividere l’estro dell’artista Francesco Clemente, uno dei più grandi interpreti della Transavanguardia, cui si deve una collezione di immagini realizzate esclusivamente per il calendario dell’Arma di quest’anno, che è imperniato su un personaggio di fantasia: il Maresciallo Donato Alighieri. Percorrendo le dodici tavole, attraverso la penna ispirata di Valerio Massimo Manfredi il protagonista narra di vicende accadute nel suo percorso di carriera che si legano, anche misteriosamente, ai versi del suo antenato Dante, dai quali il Maresciallo trae fonte di ispirazione, di coraggio, di inventiva e di generosità. Da grande appassionato della Divina Commedia, il protagonista ne ricorda alcune terzine – appositamente selezionate dal dantista Aldo Onorati. Le tavole pittoriche rappresentano l’essenza e le emozioni di ogni racconto, dialogando con la scrittura in una contaminazione di stili, di simboli, di epoche diverse.
La tecnica veloce e leggera di Francesco Clemente dà vita a Carabinieri facilmente riconoscibili in un sol tratto, essenziale ed immediato. Colori vivaci e forme morbide trascinano con forza lo spettatore in un vortice visivo e comunicativo affidato a simboli ed elementi caratteristici dell’iconografia dell’Arma. Un duetto travolgente, quello tra l’Istituzione e l’Arte, che persegue il suo fine più alto: la ricerca della Bellezza, intesa non quale mera estetica, bensì come strumento di divulgazione, di valorizzazione, di educazione. Grazie alla sapiente mano del Maestro Clemente, la concretezza dell’Arma viene sopraffatta dalle emozioni e dall’umanità proprie del lavoro quotidiano di ogni carabiniere. E questo nuovo rapporto di forza trasforma il compimento di ogni piccolo gesto verso il cittadino in un autentico capolavoro dell’esistenza.
L’esposizione offrirà agli abitanti della Provincia di Bolzano e ai turisti di passaggio la possibilità di immergersi dentro le emozioni sprigionate da ogni dipinto e di vivere, anche per un solo istante, al fianco di tutti i Carabinieri del passato, del presente e del futuro.
Il Generale Lorenzoni, nel dare il benvenuto e ringraziare i presenti, ha evidenziato come le tavole del calendario storico (che ormai volge verso il secolo di vita), realizzate da artisti italiani tra i più famosi, percorrono parallelamente la storia dell’Istituzione e quella del nostro Paese. Il comandante ha voluto ringraziare l’assessore Vettorato e il soprattutto direttore Lampis per il loro impegno in favore dell’Arma e dell’Arte per realizzare l’esposizione.
Le opere, già presenti al MART di Rovereto e a Palazzo Vecchio di Firenze, rimarranno esposte a Bolzano fino al 6 agosto. L’accesso al Centro Trevi è libero e gratuito.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *