Cronaca Ultime Notizie

Innovazione, l’Alto Adige accelera sull’economia circolare

15 Giugno 2021

author:

Innovazione, l’Alto Adige accelera sull’economia circolare

Processi produttivi sostenibili, prodotti durevoli, riciclo e bioeconomia: questo è il credo dell’economia circolare. Un cambiamento sempre più urgente che richiede la sinergia di molti cervelli. Alcuni di essi si trovano a Bolzano al NOI Techpark, dove ricercatori, start-up e aziende lavorano per sviluppare soluzioni tecnologiche intelligenti che permettono di salvaguardare e riciclare le risorse.

Un esempio: il bioreattore della start-up BioLogik Systems, che viene utilizzato per generare calore e compost da biomassa come residui di potatura di frutteti e vigneti. L’energia termica proveniente dalla decomposizione del legno è naturale al 100%: i residui che ne derivano possono essere utilizzati come prezioso compost rendendo obsoleti i fertilizzanti chimici. In questo modo, un’azienda agricola può ridurre le sue emissioni di CO² di circa 8,5 tonnellate all’anno e risparmiare fino a 3.200 euro in costi di energia termica. Inoltre, al termine di un ciclo produttivo di 12 mesi si ottengono circa 40m³ di compost di alta qualità per un valore circa 1200€, un quantitativo sufficiente a sostituire la concimazione con azoto sintetici necessario per una superficie di 2-4 ettari di vigna. Con il sostegno del NOI, due impianti pilota sono già stati installati in Alto Adige, e il primo impianto di serie produce energia pulita dal gennaio 2021.

Un altro esempio è quello della società HSE Engineering & Construction, che, con l’aiuto del reparto Tech Transfer Green di NOI, ha sviluppato un sistema di filtrazione, depurazione e recupero dell’acqua per la lavorazione delle mele. Ogni anno in Alto Adige vengono raccolte circa 950.000 tonnellate di mele per la cui lavorazione sono necessari rilevanti quantitativi di acqua. Le cariche organiche e batteriche inquinano l’acqua velocemente e deve essere cambiata di frequente. Il sistema di HSE, invece, disinfetta l’acqua con l’ozono e consente così di ridurre dell’80% il consumo annuo di acqua di processo. Inoltre, si risparmiano energia e costi di manutenzione, evitando, allo stesso tempo, prodotti chimici e residui dannosi. Il sistema è attualmente già in uso in diverse cooperative, tra cui la Mivor di Laces.

“Il nostro nome dice tutto: NOI sta per Nature of Innovation. La natura è stata fin da subito la nostra più grande fonte di ispirazione per l’innovazione”, dice Vincent Mauroit, Direttore di Innovation & Tech Transfer di NOI Techpark. “Lo si vede anche nell’attenzione che riponiamo nelle tecnologie green: promuoviamo infatti progetti di ricerca e sviluppo nei settori delle bioenergie, della tutela ambientale e della sostenibilità. Ma anche in molti altri settori, come nell’industria alimentare o in quella automobilistica, si può notare un deciso cambiamento verso un’economia rigenerativa. Una svolta che supportiamo e portiamo avanti con i nostri servizi e le infrastrutture già esistenti a Bolzano e che presto arriveranno anche a Brunico”, afferma Mauroit.

Foto, impianto pilota di BioLogik Systems

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *