Cronaca Ultime Notizie

Superstrada MeBo, da domani al via i lavori di risanamento a Vilpiano

9 Maggio 2021

author:

Superstrada MeBo, da domani al via i lavori di risanamento a Vilpiano

Nel corso degli interventi di risanamento previsti sulla superstrada MeBo, a partire da domani inizieranno i lavori lungo la carreggiata Nord nei pressi dell’uscita Vilpiano/Nalles per una lunghezza di circa 1,5 Km. Gli interventi dureranno due settimane.  A causa dello stato di conservazione della pavimentazione stradale in quel tratto dell’arteria si sono necessari interventi di risanamento profondo come la demolizione e il completo rinnovo dell´intero pacchetto di asfalto e la stabilizzazione con cemento dello strato portante sottostante. Il nuovo strato bituminoso a bassa emissione acustica è composto da una particolare miscela con granulato di gomma, composto da un polverino di gomma, ricavato del riciclo di pneumatici, e da una miscela bituminosa modificata. Ciò garantisce una maggiore durata dello strato bituminoso oltre ad una riduzione del rumore generato dal contatto fra pneumatici e tappeto d’usura.
La spesa complessiva per la realizzazione dell’opera ammonta a 1,2 milioni circa. I lavori verranno eseguiti dal raggruppamento temporaneo d’imprese formato da Bitumisarco e C9 Costruzioni. Da domani fino al 21 maggio sulla MeBo a Vipiano la carreggiata sud verrà predisposta a doppio senso di circolazione, visto che accoglierà anche il traffico in deviazione dalla corsia nord (direzione Merano). L’entrata e l’uscita Vilpiano/Nalles (direzione Merano) sul lato della corsia nord rimarranno chiuse. I lavori verranno svolti dalla Ripartizione infrastrutture in collaborazione con il Servizio Strade e l’Ufficio geologia e prove materiali. Lungo la superstrada Merano-Bolzano inaugurata ormai 24 anni fa transitano ogni giorno 30.000 veicoli. I lavori di risanamento dureranno diversi anni. “Si tratta di interventi necessari – spiega l’assessore Daniel Alfreider – per garantire la sicurezza degli automobilisti. Grazie all’impiego di materiali di qualità si potranno ridurre l’inquinamento acustico e i costi di manutenzione”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *