Cultura & Società Ultime Notizie

LA DEMOCRAZIA È DIVERTENTE, a Malles in Val Venosta un progetto per promuovere la democrazia e l’arte

6 Maggio 2021

author:

LA DEMOCRAZIA È DIVERTENTE, a Malles in Val Venosta un progetto per promuovere la democrazia e l’arte

Dal 14 al 29 maggio 2021 a Malles in Alta Val Venosta, si svolgerà l’evento interdisciplinare DEMOKRATIE IST LUSTIG | LA DEMOCRAZIA È DIVERTENTE, che esplorerà – attraverso contributi artistici e scientifici sotto forma di opere, incontri e simposi – temi di grande attualità come la democrazia e l’arte. Il progetto è organizzato dagli artisti Erika Inger e Wolfgang Wohlfahrt, entrambe di Lana, da anni sono particolarmente attivi nella scena artistica, anche internazionale.
Democrazia significa plasmare le cose attraverso un processo collettivo, nel quale la partecipazione di tutti è un tassello fondamentale. E perché la democrazia prosperi e duri nel tempo, è necessario che chiunque vi partecipa possa continuare a esprimere e condividere il proprio pensiero. La chiave per esercitare la democrazia è dunque la creazione di uno spazio pubblico da coltivare ed espandere. Uno spazio nel quale gli individui possano dialogare e ascoltarsi a vicenda, che offra la possibilità di trasformare in realtà il concetto astratto di libertà e di sviluppare il potere d’azione e che, infine, permetta a chiunque di assumersi le proprie responsabilità nei confronti della collettività.
Nel 1972, l’artista tedesco Joseph Beuys (1921–1986) – considerato nel campo dell’arte un precursore nell’attivismo su temi ancora oggi di grande attualità come la democrazia, il capitalismo e l’ecologia – venne allontanato dall’Accademia d’Arte di Düsseldorf dove insegnava scultura. Il motivo del licenziamento, l’aver fondato una classe autonoma con gli studenti bocciati ai test d’ammissione. Successivamente, Beuys trasformò la fotografia nella quale veniva scortato dalla polizia fuori dall’Accademia in un opera-manifesto, sulla quale aggiunse la frase “La democrazia è divertente”, diventata poi vero e proprio simbolo del suo attivismo a favore di un’arte più democratica.
Il manifesto “La democrazia è divertente” di Beuys diventa ora il motto e l’emblema di un nuovo progetto artistico interdisciplinare, che si pone l’obiettivo di promuovere la democrazie e l’arte, e di riflettere con tutti i mezzi a propria disposizione, sul concetto di “arte come vita, vita come arte”. Attraverso posizioni artistiche attuali e contributi teorici, l’evento a Malles tenterà dunque di ragionare e riflettere in modo creativo sulle relazioni che intercorrono tra l’arte, la politica, l’ecologia e la democrazia, mettendone in evidenza e in discussione i punti di forza, le debolezze e i limiti.
Gli artisti che prenderanno parte alla mostra a Malles: Esther Glück, Thomas Sterna, Andreas Zingerle, Will-ma Kammerer, Erika Inger, Pascal Lampert, Hannes Egger, Gertrude Moser-Wagner, Wolfgang Wohlfahrt.
La mostra sarà allestita nell’ex locanda “Einhorn” nel centro di Malles. Tutti gli eventi si svolgeranno all’aperto sulla piazza principale del paese, di fronte alla locanda. Lì, lo “Stammtisch” (il tradizionale tavolo degli avventori abituali della vecchia osteria), sarà trasformato in una “tavola rotonda” temporanea, aperta a tutti gli interessati. In caso di maltempo, gli eventi si svolgeranno all’interno dell’”Einhorn”, nel rispetto di tutte le direttive Covid-19. L’ingresso è gratuito.

Foto, gli organizzatori Erika Inger e Wolfgang Wohlfahrt/© Erika Inger/Wolfgang Wohlfahrt

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *