Cultura & Società Ultime Notizie

Il dramma dell’Eiger del ’57 rivive sul palco

20 Maggio 2021

author:

Il dramma dell’Eiger del ’57 rivive sul palco

(Mara Da Roit)

Una tragedia della montagna trasposta in performance teatrale. Ha per titolo «Agosto 1957 – Eiger: l’ultima salita» ed è una proposta delle Sezioni Cai di Bolzano e Laives in collaborazione con il Centro culturale San Giacomo. L’appuntamento è per venerdì 21 maggio 2021 al Nuovo Teatro di San Giacomo di Laives con inizio alle ore 20. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria a culturasangiacomo@gmail.com oppure cailaives@cailaives.it
Liberamente ispirato alla vicenda degli alpinisti Claudio Corti e Stefano Longhi, il lavoro verrà rappresentato dalla compagnia di Lecco ‘Lo stato dell’arte’, nell’interpretazione dell’attore-regista Alberto Bonacina, con musiche dal vivo di Sara Velardo. Testi originali di Mattia Conti.

È il 1957 quando i lecchesi Claudio Corti e Stefano Longhi decidono di rincorrere un sogno: essere i primi italiani a conquistare la mitica e famigerata Parete Nord dell’Eiger, sita nell’Oberland Bernese, in Svizzera: una bastionata rocciosa insidiosissima e dal fascino sinistro, costata già prima di allora numerose vite umane tra gli scalatori che la avevano sfidata.
Alla cordata dei due italiani, che prende le mosse sabato 3 agosto, si affianca quella formata da due scalatori tedeschi. Si procede in una progressione lenta, condizionata da scariche di sassi e ghiaccio. Una scalata che si concluderà in tragedia: dei quattro alpinisti, solo Corti sarà salvato. Il corpo senza vita di Longhi rimarrà appeso alla Parete Nord per quasi due anni: una sorta di macabra attrazione, e al tempo stesso un monito per turisti e scalatori.

La intensa performance ripercorrerà in una chiave originale il sogno trasformatosi in incubo, con sullo sfondo il coraggio di sfidare i propri limiti. Spazio quindi ad emozioni e pensieri intimi, narrati dal punto di vista dello scalatore Longhi. Il tutto, in una dimensione onirica dove tempo e spazio perderanno di significato, creando un’osmosi fra spettatori e interpreti.
Requisiti di partecipazione ai sensi della normativa statale: mascherina FFP2, prenotazione obbligatoria agli indirizzi e-mail di cui sopra. Requisito di partecipazione ai sensi della normativa provinciale altoatesina: coronapass.
Per ulteriori informazioni: culturasangiacomo@gmail.com

Foto: Pizzotti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *