Cultura & Società Ultime Notizie

Bressanone, 500 visioni di felicità

6 Maggio 2021

author:

Bressanone, 500 visioni di felicità

Bressanone Turismo e l’ASM Bressanone hanno iniziato un progetto nell’ambito del Water Light Festival, che si è rivolto alle scuole elementari e medie di Bressanone, Varna e Fortezza.

Circa 500 bambini e giovani hanno partecipato al progetto: Hanno trasformato una bottiglia di vetro da mezzo litro in un messaggio in bottiglia. Non c’erano limiti all’immaginazione. Il risultato è stato di conseguenza colorato e diversificato. Il messaggio contenuto nella bottiglia è indirizzato a un destinatario immaginario del futuro. In esso, i bambini raccontano la loro felicità personale.

50 messaggi selezionati dovevano essere proiettati sulle facciate delle case durante il festival. L’annullamento del festival ha modificato questo progetto. “Presenteremo online 50 messaggi incoraggianti, profondi e umoristici, condividendo 50 punti di vista molto personali sulla felicità”, dice Petra Augschöll, project manager di ASM Bressanone SpA. “Vorremmo ringraziare i molti insegnanti che hanno guidato gli alunni ed alunne nel processo creativo”. Nel giorno in cui il Water Light Festival avrebbe dovuto prendere il via, il 7 maggio, i 50 messaggi saranno pubblicati su Facebook @visitbrixen in una galleria di immagini. Inoltre, saranno anche pubblicati sul sito web dell’ASM Bressanone SpA. Le circa 500 bottiglie colorate e decorate, invece, saranno esposte dietro la facciata di vetro della sede della Bressanone Turismo durante il periodo del festival originariamente previsto dal 7 al 30 maggio, dove potranno essere ammirate in tutto il loro splendore.

Scegliere i progetti vincenti non è stato facile, ogni messaggio in bottiglia è una prova del loro personale coinvolgimento nell’incarico. La giuria ha classificato Sofia Corradini della scuola media Manzoni, Lara Plaickner della scuola media Michael Pacher e Isabella Sigmund della scuola elementare Millan dal 1° al 3° posto. I vincitori di classe sono la 4A della scuola primaria Rosmini, la 1F della scuola secondaria Michael Pacher e le due classi quinte della scuola primaria Varna.

“I messaggi dei bambini e le bottiglie decorate ci hanno ancora ispirato, sorpreso e incoraggiato ogni volta, e vogliamo condividere la loro inesauribile creatività e ottimismo con tutti”, ha detto Stefanie Prieth, responsabile del Water Light Festival. I bambini sono dei visionari che plasmano attivamente la nostra visione e ci aiutano a realizzare insieme importanti cambiamenti. Ci sfidano a riscoprire la gioia nelle piccole cose della vita.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *