Cronaca Economia Ultime Notizie

Quale collaborazione tra la Russia e Alto Adige sul piano turistico

28 Aprile 2021

author:

Quale collaborazione tra la Russia e Alto Adige sul piano turistico

Oggi si è svolto sulla piattaforma Zoom l’evento online “Moscow-South Tyrol: Restart”, durante il quale sono state discusse le opportunità di collaborazione tra la Russia e l’Alto Adige. Un tema centrale è stato in particolare il turismo. All’evento hanno partecipato responsabili politici russi di alto livello del mondo della politica e dell’economia. L’Assessore provinciale al turismo Arnold Schuler e il Sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi hanno messo in risalto i punti di forza del turismo in Alto Adige.
La manifestazione online è iniziata con i saluti di benvenuto di Suren Vardanyan, il Vicepresidente della Camera di commercio di Mosca e di Lukas Pichler, il Direttore del Centro Russo Borodina di Merano, i quali hanno anche moderato l’evento.
Il Presidente della Camera di commercio di Bolzano Michl Ebner ha sottolineato l’eccellente lavoro del Centro Russo Borodina di Merano. “L’associazione Borodina promuove da molti anni uno scambio di idee culturali ed economiche tra la Russia e l’Alto Adige e rappresenta un collegamento importante tra le due culture”, afferma Michl Ebner.
L’Ambasciatore d’Italia a Mosca, Pasquale Terracciano, e il Console generale della Federazione Russa a Milano, Dimitry Ilitsh Shtodin, hanno evidenziato l’importanza di una buona collaborazione tra la Russia e l’Italia.
Sergey Cheremin, Ministro del governo di Mosca e capo del Dipartimento per le relazioni economiche esterne e internazionali della Città di Mosca, ha inviato un videomessaggio ai presenti: “L’idea di questa conferenza esisteva già da molto tempo. Insieme al Presidente della Giunta provinciale Arno Kompatscher, alla Giunta provinciale e ai rappresentanti dell’economia vogliamo dare nuovo slancio alle relazioni bilaterali.”
Vladimir Mikhailovich Platonov, il Presidente della Camera di commercio di Mosca, ha sottolineato: “Crediamo ci sia un grande potenziale di cooperazione soprattutto nel turismo. In futuro vogliamo collaborare anche in altri settori. A breve verrà sottoscritto un accordo tra la Camera di commercio di Mosca e di Bolzano.”
L’Assessore provinciale al turismo Arnold Schuler ha fatto riferimento alle origini del turismo in Alto Adige e ha informato: “Nel 1885 i russi erano addirittura il terzo maggiore gruppo di ospiti a Merano, dovremmo ricollegarci a questo. Rispetto al 2018, nel 2019 è stato registrato un aumento del 9 percento di turisti russi, con un totale di oltre 35.400 arrivi. Riteniamo sia molto importante continuare in questa direzione nel promuovere ulteriormente una buona collaborazione e uno stretto scambio di idee con Mosca.”
In seguito, Tatiana Sharshavitskaya, Vicepresidente del Comitato per il turismo della città di Mosca, ha parlato del turismo a Mosca e del concetto di sicurezza locale elaborato per prevenire la diffusione del Covid-19.
Wolfgang Töchterle, Direttore marketing di IDM Alto Adige, e Klaus Schmidt, Responsabile del dipartimento di consulenza aziendale dell’Unione albergatori e pubblici esercenti hgv, hanno presentato il turismo altoatesino agli interessati rappresentanti russi.
Infine, Franz Bergmann della Bergmann Touristik Srl, Dariana Boyarintseva di Russia&CIS, Josef Gostner di Skyalps, Irina Kolyschkina di Spectrum Travel, Oliver Leitner della A Travel Factory, Irina Petrenko dell’Agenzia nazionale del turismo ENIT, Martin Pichler, Presidente delle agenzie viaggi nell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige, Anastasia Shemeleva di Alpina live e Dimitry Ilitsh Shtodin, Console generale della Federazione Russa a Milano hanno analizzato il flusso turistico tra Russia e Alto Adige.

Foto, Moscov-South Tyrol : Restart@CameradiCommercioBz

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *