Cronaca Ultime Notizie

Attuare rapidamente riforme strutturali, auspicio Collegio Costruttori

14 Aprile 2021

author:

Attuare rapidamente riforme strutturali, auspicio Collegio Costruttori

Circa 50 imprenditori e manager hanno recentemente scoperto le opportunità e le possibilità che il Recovery Fund offre per Europa, Italia e Alto Adige durante un evento informativo virtuale organizzato dal Collegio Costruttori.
L’Italia sta ricevendo molti soldi dal Recovery Fund, un’opportunità storica che deve essere colta. Tuttavia, sarà possibile fare un uso ottimale del denaro messo a disposizione solo se ci saranno riforme strutturali incisive, come semplificazioni e un drastico snellimento della burocrazia: questo il messaggio dell’europarlamentare Herbert Dorfmann, uno dei relatori dell’evento.
Anche il senatore Meinhard Durnwalder ha fornito un esempio concreto: “Gli appalti pubblici devono poter essere gestiti più rapidamente, motivo per cui il codice degli appalti pubblici deve essere riformato. Con 209 miliardi di euro, che è 7 volte il bilancio annuale dello Stato, l’Italia riceverà un’enorme somma da spendere in un periodo di 3-4 anni “.
Alexander Steiner ha presentato i progetti presentati dalla Provincia di Bolzano: “Il focus è sulla digitalizzazione, la rivoluzione verde, le infrastrutture, l’istruzione, la giustizia sociale e la salute. In totale ci sono 47 progetti con un investimento totale di 2,4 miliardi di euro. Ora speriamo di avere chiarezza entro la fine di aprile circa quali progetti sono stati approvati in modo da poterci concentrare sulla loro attuazione”.
Come ha infine riassunto il Presidente del Collegio Costruttori, Michael Auer, questa è un’opportunità unica: “Ora dobbiamo creare le condizioni in modo che l’attuazione possa avvenire rapidamente e senza problemi. Sono convinto che ci saranno poi grandi opportunità anche per il settore delle costruzioni locale. La fiducia è fondamentale per le aziende e per i loro dipendenti, soprattutto in questo momento difficile. Non possiamo però fare affidamento esclusivamente sulle risorse del Recovery Fund. Inoltre, è importante che gli investimenti privati non vengano frenati da inutile burocrazia”.

In foto, Alexander Steiner

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *