Cronaca Ultime Notizie

Insieme contro il tumore al seno

8 Marzo 2021

author:

Insieme contro il tumore al seno

Il tumore al seno è il cancro piùrequente tra le donne. 1 donna su 8 si ammala nel corso della propria vita. Nel mese di marzo, che è anche il mese della donna, mamazone vuole diffondere la cultura della prevenzione e raccomanda alle donne di prendersi cura della salute del proprio seno. Questo messaggio viene trasmesso da mamazone attraverso un emozionante video musicale che vuole ricordare alle donne che il tumore al seno – grazie alla diagnosi precoce – può essere individuato e trattato in fase iniziale con importanti risultati sia in termini di sopravvivenza che di qualità di vita.

Questa videoclip informativa è indirizzata soprattutto alle donne giovani e le incita ad assumersi la propria responsabilità e a fare tesoro di tutte le possibilità che oggigiorno sono a disposizione in materia di diagnosi precoce del cancro della mammella. Il video è stato realizzato, grazie al sostegno di Raiffeisen, da Veronica Carli, giovane motion designer bolzanina, le musiche sono di Manuela Kerer, apprezzata compositrice altoatesina. Link Videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=zPg8Z2MhBbI

Il video viene messo online sul sito www.mamazone.it e diffuso via facebook l‘8 marzo, Giornata Internazionale della Donna. Seguiranno, a cadenza periodica, interventi – via webinar e podcast – sui più svariati temi – dalla prevenzione alla terapia del tumore al seno – in collaborazione con la Dott.ssa Sonia Prader, primaria al Centro Senologico di Bressanone-Merano, e con il Prof. Christian Marth, direttore del reparto di Ginecologia della Clinica Universitaria di Innsbruck.

Non è possibile prevenire il tumore al seno

Proteggersi non è possibile, ma diagnosticarlo in tempo, permettendo così di “giocare d’anticipo” contro questa neoplasia. Uno stile di vita sano, poco stress e una dieta mediterranea riducono notevolmente il rischio di ammalarsi di tumore al seno. Certi fattori di rischio, invece, quali familiarità, primo ciclo mestruale precoce e donne che non hanno avuto gravidanze etc. – non possono essere prevenuti ma affrontati avvalendosi dei metodi a disposizione per un efficace riconoscimento precoce della malattia! Consigliamo vivamente a tutte le donne di sottoporsi ad una visita senologica all’anno – così come – d’altronde – lo si fa con la visita periodica dal dentista.

Sentire il proprio corpo

Impariamo a sentire ed ascoltare il nostro corpo – solo così è possibile percepire le prime „avvisaglie“ di un cambiamento. Il corpo della donna subisce importanti cambiamenti fisici nel corso della vita: ciclo mensile, menopausa, gravidanza etc. Alcune malattie si manifestano ancor prima di dare sintomi. Per questo motivo viene consigliata l’autopalpazione che va effettuata una volta al mese. Certo non è un’alternativa alla visita senologica ma è un ottimo metodo per conoscere il proprio seno.

La diagnosi precoce può salvarti la vita

La diagnosi precoce è un’arma fondamentale contro il cancro della mammella – perché se preso per tempo ha ottime probabilità di guarigione. Martina Ladurner, promotrice di mamazone in Alto Adige: “L’incidenza del tumore al seno è in aumento, la mortalità tuttavia è in calo – e questa è un’ottima notizia”

Erika Laner, portavoce di mamazone in Alto Adige aggiunge con rammarico: „ Purtroppo troppo spesso le donne adottano la “strategia dello struzzo” quando si tratta di affrontare il tema del tumore al seno – finché non vengono confrontate con la diagnosi. Ma se il tumore viene preso per tempo la terapia può iniziare prima, facendo aumentare così anche le probabilità di guarigione”. 1 donna su 8 sviluppa il cancro della mammella nel coro della propria vita. Bisogna sfatare anche lo stereotipo che vengano colpite solo donne in età avanzata – a rischio sono le donne giovani o meglio come sostiene Martina Ladurner: “Forse la cultura della prevenzione si è diffusa tra le giovani che si sottopongono sempre più spesso a controlli di routine, che sono essenziali nella scoperta precoce del tumore al seno.” Quasi il 30% dei tumori al seno viene riscontrato nelle donne sotto i 50 anni d’età. Questo è anche uno dei motivi per il quale mamazone si impegna per promuovere lo screening mammografico in centri senologici certificati a partire dai 40 anni.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com