Cronaca Ultime Notizie

I giovani di Fridays For Future Southtyrol chiedono di usare il Recovery Fund per progetti rivolti al futuro

13 Marzo 2021

author:

I giovani di Fridays For Future Southtyrol chiedono di usare il Recovery Fund per progetti rivolti al futuro

Il Recovery Fund deve servire a costruire una società resiliente e raggiungere la neutralità climatica. Questo pacchetto di investimenti determinerà se raggiungeremo, o meno, gli obiettivi dell’accordo di Parigi – scrivono i giovani di Fridays For Future Southtyrol.
Come affermano i giovani con la crisi climatica stiamo andando incontro a una catastrofe globale che potrebbe avere conseguenze più disastrose rispetto a quelle della pandemia, per quanto terribili. A differenza di quelle della crisi sanitaria che ci ha colpiti inaspettatamente – le cause, le conseguenze e le soluzioni della crisi climatica ci sono ben note. Sappiamo, inoltre, che le soluzioni adatte offrirebbero enormi opportunità per la nostra società nel suo complesso. Ed è proprio ora che abbiamo la possibilità unica di costruire una società resiliente.
Il Recovery Fund, come il più grande programma d’investimento dell’UE, sarà cruciale in questo senso. Sono in ballo molti soldi, soldi che stiamo prendendo in prestito dalle generazioni future. Ma dove investiremo questo denaro? In direzione del passato e del capitalismo fossile o in direzione del futuro, cioè in direzione di un Alto Adige neutrale dal punto di vista climatico nel 2035? Non dobbiamo ripetere l’errore di prendere qualsiasi strada per rilanciare l’economia, senza considerare gli aspetti sociali e ambientali. Altrimenti, tra qualche anno, ci ritroveremo con un pianeta e un’economia distrutti – esclama Zeno Oberkofler, attivista del movimento.
L’Alto Adige può, e deve, dare il suo contributo in questa direzione. Innanzitutto, facendo in modo che il governo provinciale porti avanti questi temi nella Conferenza delle Regioni e a Roma. In secondo luogo, cercando di finanziare, con i soldi del Recovery Fund, progetti a livello locale capaci di avviare una trasformazione ecosociale della collettività.
Certamente si possono riconoscere aspetti positivi nel piano che la Giunta Provinciale ha presentato per l’Alto Adige. Purtroppo, però, non vi è stato quasi alcun dibattito pubblico in merito a questo tema, per non parlare della partecipazione e del coinvolgimento della popolazione; e questo lo si può osservare nel piano. Sono stati tirati fuori dai cassetti principalmente vecchi progetti, invece di pensare all’attuazione di un cambiamento sociale e all’indirizzare l’impiego di denaro di conseguenza.
Quanto sufficiente è da considerarsi, dunque, questa serie di investimenti per raggiungere la neutralità climatica in Alto Adige entro il 2035? Il tentativo c’è, ma abbiamo qualche dubbio sul fatto che basterà – afferma Oberkofler.
Chiediamo più coraggio, meno soldi per serbatoi d’acqua per la neve artificiale o il marketing per esempio e più denaro per la transazione energetica e per la tutela della biodiversità – concludono i giovani di Fridays For Future Southtyrol.

Foto, Zeno Oberkofler 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *