Cronaca Politica Ultime Notizie

I commercianti soffocano, “vogliamo aprire il 15 marzo”

3 Marzo 2021

author:

I commercianti soffocano, “vogliamo aprire il 15 marzo”


Circa 100 imprenditori del Mandamento Bolzano circondario hanno preso parte all’annuale Assemblea mandamentale dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige. Al centro dell’evento, recentemente tenutosi online, è stata posta, tra le altre cose, l’attuale situazione di grave difficoltà nel commercio nella gastronomia e nei servizi nonché le previste misure di sostegno per le aziende da parte della Provincia e dello Stato.
L’Assemblea è stata aperta dal presidente del Mandamento Christian Giuliani e dal vicepresidente Markus Rabanser. Per Giuliani è decisivo che la popolazione continui a essere sensibilizzata a favore degli acquisti locali, dei consumi locali e dei prestatori di servizi locali. Rabanser ha invece sottolineato la precarietà dell’attuale situazione nel commercio. In Val Gardena, per esempio, si sono registrati cali di fatturato fino al 90 percento.
Il presidente dell’Unione Philipp Moser ha tracciato un quadro a tinte fosche: “Molte aziende stanno soffocando, lentamente ma inesorabilmente. Dobbiamo fare tutto il possibile affinché il 15 marzo i negozi possano riaprire. Vogliamo lavorare con le stesse regole di tutti i settori economici, per esempio con test settimanali. In questo modo le persone e le aziende dovrebbero essere ricompensate per la decisione di sottoporsi ai test”. Moser ha anche informato esaustivamente circa il pacchetto di aiuti da 450 milioni di euro della Provincia e le sue due linee di finanziamento. Il vicepresidente Sandro Pellegrini, nel suo saluto, ha nuovamente ricordato la gravità delle sfide attuali, che mettono in pericolo molte realtà.
Il direttore Bernhard Hilpold ha fornito una panoramica degli aiuti di Stato attualmente in elaborazione da parte del nuovo Governo di Roma, delle possibilità di finanziamento in caso di carenza di liquidità e della cassa integrazione.
L’Assemblea online si è conclusa con domande e pareri di molti associati collegati all’evento. Temi centrali sono stati le strategie di riapertura per il commercio, l’incomprensione per le attuali regole applicate al commercio altoatesino, più severe di quelle del resto d’Italia, la forma di vendita click & collect, gli acquisti su appuntamento e la possibilità di test gratuiti.

Foto, assemblea online dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *