Cronaca Ultime Notizie

Alto Adige. Partono le vaccinazioni Covid-19 per gli ultra 75enni

9 Marzo 2021

author:

Alto Adige. Partono le vaccinazioni Covid-19 per gli ultra 75enni

Il Ministero della Salute italiano ha annunciato ieri che in Italia il vaccino AstraZeneca potrà d’ora in poi essere somministrato anche a persone di età superiore ai 65 anni. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha deciso di attuare immediatamente questa decisione e dal 10 marzo 2021 inizierà a vaccinare gli over 75.

L’Assessore provinciale alla Salute Thomas Widmann accoglie con favore questa nuova raccomandazione e vede nella sua immediata attuazione un’importante pietra miliare sulla via per uscire dalla pandemia: “Come è noto, le persone anziane hanno un rischio molto maggiore di subire un decorso grave della malattia o addirittura di morire. È quindi fondamentale poter offrire il prima possibile la vaccinazione agli anziani. In Alto Adige, a partire da mercoledì, questo gruppo di età potrà cominciare a prenotarsi”.

La vaccinazione del personale delle scuole e degli asili nonché del personale delle forze dell’ordine e della sicurezza dovrebbe riprendere non appena questo gruppo di persone sarà stato vaccinato.
Coloro che hanno già un appuntamento per la vaccinazione o che riusciranno a prenotarsi nel corso della giornata di domani (09.03.2021) saranno ancora inseriti nelle liste di prenotazione. Dal 10.03.2021, tuttavia, a livello provinciale inizierà la vaccinazione degli over 75. Anche il Direttore generale Florian Zerzer è favorevole al fatto che ora si possa dare la precedenza alle coorti delle persone più anziane: “Così potremo certamente salvare vite e prevenire delle sofferenze; in termini clinici, dobbiamo somministrare il vaccino a coloro che presentano un maggiore rischio e che potrebbero essere in pericolo di vita”.

La prenotazione per questo gruppo di età è disponibile solo online attraverso la piattaforma internet dell’Azienda sanitaria:
https://appcuppmobile.civis.bz.it/covidvaccinazione?lang=it

Continuano a rimanere escluse da questa nuova raccomandazione di vaccinazione con AstraZeneca le persone considerate particolarmente fragili e a rischio a causa di immunodeficienza, trattamento farmacologico o comorbidità. Per il momento, queste persone non si devono prenotare perché per loro è prevista la vaccinazione con un vaccino mRNA (BioNtech-Pfizer, Moderna). L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige sta riservando questo tipo di vaccini per la vaccinazione di determinate categorie di pazienti, come già avvenuto con i pazienti oncologici.

Per l’inizio di aprile, l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige dovrebbe ricevere circa 30.000 dosi di vaccino AstraZeneca, che andranno ad aggiungersi alle 30.000 dosi di BioNtech-Pfizer e Moderna in arrivo entro la fine di marzo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *