Cultura & Società Ultime Notizie

Tutto sul vaccino, conferenza con Carlo Signorelli organizzata dall’Accademia di Merano

22 Febbraio 2021

author:

Tutto sul vaccino, conferenza con Carlo Signorelli organizzata dall’Accademia di Merano

Ordinario di Igiene e sanità pubblica all’Università di Parma e Vita-Salute San Raffaele di Milano e direttore della Scuola di specializzazione in Igiene e medicina preventiva. Plurilaureato in Medicina e chirurgia, Giurisprudenza e Scienze politiche. Dottore di ricerca in sanità pubblica (PhD) e Specialista in igiene e medicina preventiva. Master e PhD in Epidemiologia alla University of London (LSHTM).
Autore di oltre 1600 pubblicazioni scientifiche e giornalistiche (di cui 260 su PubMed e 40 testi universitari). H-index: 29. Coordinatore di progetti di ricerca tra cui Horizon 2020 della Commissione UE su aspetti epidemiologici, economici e sociali di COVID-19. È stato ed è membro di diverse commissioni e gruppi di lavoro incluso il Comitato Tecnico Scientifico COVID-19 di Regione Lombardia. Ha fatto parte della Commissione di RL sulle RSA e ha pubblicato da febbraio a oggi circa 40 paper su COVID-19 su riviste scientifiche indicizzate.
Ha maturato esperienze didattiche in diverse università tra cui Politecnico di Milano, Bocconi, Sapienza, Parma, LIUC, Maastricht e LSHTM. È stato Presidente della Società Italiana di igiene, medicina preventiva e Sanità Pubblica (SItI, 2014-16) e Presidente eletto della Association of the Schools of Public Health in the European Region (ASPHER). È giornalista pubblicista e direttore della Newsletter IGIENISTI ON-LINE (www.igienistionline.it).
“Per una malattia virale per la quale non esiste una terapia di provata efficacia da usare in tutti i casi e con una letalità che è rilevante in certe categorie, la via d’uscita per contenere e probabilmente anche spegnere la pandemia è vaccinarsi”.
Intervistato in video-conferenza da Federico Guiglia nell’ambito del ciclo di incontri già caricati su Facebook (https://www.facebook.com/akademiamerano/videos/253166586389046) e su Youtube (https://youtu.be/kdEFcfWzBfE) e promossi dall’Accademia di studi italo-tedeschi, il professor Signorelli fa il punto su Coronavirus e terza ondata, sulle temibili varianti (“fino a oggi non c’è notizia che non rispondano alle vaccinazioni, e questo ci fa ben sperare”), sul perché Israele e Regno Unito siano molto più avanti dell’Europa nella campagna di immunizzazione. Consigli al nuovo governo-Draghi? “Il piano vaccinale contro il Covid 19 va aggiornato periodicamente con le nuove evidenze scientifiche che suggeriscano aggiustamenti”, risponde il professore. “Quanto ai luoghi per vaccinarsi, bisogna fare riferimento a strutture di grandi dimensioni e non temporanee”.
Il professor Signorelli parla di medicina territoriale e di medicina di famiglia, ma soprattutto di medicina preventiva, importantissima, eppure non fa notizia. “Perché la prevenzione lavora sui sani e il suo impatto è minore rispetto ai malati -spiega-, e poi perché la prevenzione non fa spettacolo. Lo fa un trapianto ben più della vaccinazione di massa. Inoltre, la prevenzione utilizza strumenti semplici e antichi: lavaggio delle mani, mascherine, quarantena. Ma è fondamentale. Quest’anno non abbiamo avuto circolazioni del virus influenzale: vuol dire che la politica della prevenzione ha funzionato”.
Secondo il professore, “se i vaccini hanno quell’efficacia dichiarata contro tutte le varianti, con l’immunità di gregge avremo un’estate più rilassata e un autunno in discesa con il progressivo abbandono delle restrizioni. Se la campagna di vaccinazione sugli anziani procede, prima dell’estate avremo un crollo importante di casi gravi e decessi”.               

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *