Cronaca Ultime Notizie

Scuola dell’infanzia: Funzione Pubblica Cgil/Agb critica la mancanza di coerenza dell’ultima ordinanza del presidente della giunta

8 Febbraio 2021

author:

Scuola dell’infanzia: Funzione Pubblica Cgil/Agb critica la mancanza di coerenza dell’ultima ordinanza del presidente della giunta

Il mondo della scuola, in questo nuovo lockdown, deve affrontare un’altra sfida. “Scuole diverse, regole diverse”. La sindacalista della Funzione Pubblica Cgil/Agb Ulli Bauhofer sintetizza così la grande incertezza tra il personale delle scuole dell’infanzia, determinata da molte contraddizioni: da un lato ci sono regole più severe che altrove, dall’altro si festeggia il Carnevale.
L’ultima ordinanza d’emergenza del presidente della giunta stabilisce, infatti, che le scuole dell’infanzia rimangono aperte, chiudendo solo durante la settimana di Carnevale. Le scuole elementari sono invece aperte fino a mercoledì e le scuole medie e superiori sono in didattica a distanza da lunedì 8 febbraio. 
Dal punto di vista del personale pedagogico si tratta di norme incomprensibili: da poco il personale pedagogico ha l’obbligo di mascherine Ffp2 non solo all’interno della scuola, ma anche durante le attività pedagogiche in giardino. Il motivo: nelle scuole dell’infanzia i contagi tra il personale sono molto più alti che in altre scuole. Nonostante questo, le scuole dell’infanzia rimangono aperte. Bauhofer in una nota chiede più coerenza da parte della politica e maggiore considerazione per la situazione del personale di strutture dove le distanze non possono essere mantenute e i bambini non indossano protezioni.
“Se la scuola dell’infanzia è classificata come particolarmente a rischio, perché rimane regolarmente aperta?” si chiede la sindacalista. Secondo Bauhofer, se si vuole contenere l’incidenza delle infezioni anche nelle scuole dell’infanzia, allora a breve termine si dovrebbero chiudere, come del resto tutte le altre istituzioni scolastiche, ma a lungo termine si dovrebbe offrire al personale la possibilità di test regolari e, non da ultimo, si dovrebbe dare accesso prioritario alle vaccinazioni. 
La rappresentante sindacale si aspetta dalla politica che non metta solo le Ffp2 al personale, ma che lo esoneri anche dal Carnevale.

Foto, Ulli Bauhofer

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *