Ultime Notizie

Un cuore (di neve) per gli eventi di Coppa del mondo

16 Dicembre 2020

author:

Un cuore (di neve) per gli eventi di Coppa del mondo

Kompatscher: «Essere presenti nella mente delle persone con immagini dell’Alto Adige»

 L’ Alto Adige ha nel cuore gli eventi di Coppa del mondo. E nel 2020 questo cuore è fatto di ghiaccio e neve, illuminato con i colori del marchio ombrello e accompagnato dall’hashtag #everythingwelove (#quellocheamo). Nel punto di arrivo o di partenza di tutte e nove le gare di Coppa del mondo che quest’inverno si svolgeranno nel nostro territorio, risplenderà il famoso cuore altoatesino, progettato dall’artista gardenese Lorenz Demetz e illuminato dal tecnico delle luci Bean Werdaner. L’evento di apertura sarà la Coppa del mondo di snowboard a Carezza di domani, mentre l’ultimo evento sarà la Coppa del mondo di sci alpinismo a Martello, in programma il 20 e 21 febbraio. L’obiettivo di questa iniziativa, ideata dagli organizzatori delle manifestazioni di Coppa del mondo insieme a IDM Alto Adige, è di inviare un messaggio positivo – anche in questo momento difficile – alle centinaia di milioni di telespettatori di trasmissioni televisive e streaming in tutto il mondo e mandare loro un forte segnale di vita dall’Alto Adige.

«L’Alto Adige ha un alto livello di competenza nella pianificazione e realizzazione di eventi di Coppa del mondo», afferma il Presidente della Giunta provinciale Arno Kompatscher. «Le gare sottolineano la nostra passione per gli sport invernali e spesso mettono sotto i riflettori i nostri atleti. Al tempo stesso, le immagini trasmesse in tutto il mondo grazie a questi eventi speciali mostrano i nostri bellissimi paesaggi». Soprattutto ora, questo è particolarmente importante per l’Alto Adige, perché così può essere presente nella mente delle persone come marchio di sport invernali attraenti, di tecnologie invernali altamente sviluppate e come organizzatore professionale di grandi eventi.

Come filo conduttore di tutti e nove gli eventi sportivi, IDM e gli organizzatori delle manifestazioni hanno scelto il cuore altoatesino, che accompagna la comunicazione dell’Alto Adige sui mercati fin dal primo lockdown. «Il cuore è il simbolo della nostra campagna di dialogo #quellocheamo, che vuole mantenere il contatto con gli ospiti del nostro territorio, i clienti delle nostre aziende e gli appassionati dell’Alto Adige. Al momento i nostri comprensori sciistici devono rimanere chiusi e fino a gennaio gli ospiti non potranno soggiornare in Alto Adige, ma possiamo già inviare loro questo messaggio: Siamo qui, è tutto pronto, non vediamo l’ora di rivedervi!», dichiara il Presidente di IDM Hansi Pichler.  

In molte località i preparativi per i nove eventi di Coppa del mondo sono già in pieno svolgimento, con le migliori condizioni di innevamento. Il segnale di partenza sarà dato – come per tutti gli eventi senza tifo – domani, giovedì 17 dicembre, con la Coppa del mondo di snowboard a Carezza. Si prosegue con le gare di Coppa del mondo maschile in Val Gardena e Alta Badia: il 18 dicembre si disputerà il Super-G sulla Saslong, seguito dalla discesa libera il 19 dicembre, mentre il 20 dicembre sarà il turno della Gran Risa con lo slalom gigante e il 21 dicembre con lo slalom speciale. L’élite dello sci di fondo si sfiderà a Dobbiaco tra il 4 e il 6 gennaio. Le gare di Coppa del mondo di slittino su pista naturale, dove gli atleti altoatesini sono da anni tra i migliori atleti d’élite, si svolgeranno dal 14 al 17 gennaio a Moso in Passiria e dal 10 al 13 febbraio a Lasa. Dal 21 al 24 gennaio i biatleti – soprattutto i favoriti dell’Alto Adige – torneranno alla partenza ad Anterselva, un anno dopo i Campionati del mondo. Le sciatrici gareggeranno nello slalom gigante il 26 gennaio sull’Erta a San Vigilio di Marebbe, nel comprensorio di Plan de Corones. Infine, il 20 e 21 febbraio Martello ospiterà la Coppa del mondo di sci alpinismo.

Foto/c-IDM Sharon.Market

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *