Cultura & Società Ultime Notizie

Trento. Sul palco del #TEATROSBLOCCATO del Centro S. Chiara è arrivata la ricerca sonora di Enrico Malatesta

10 Dicembre 2020

author:

Trento. Sul palco del #TEATROSBLOCCATO del Centro S. Chiara è arrivata la ricerca sonora di Enrico Malatesta

Proseguono le residenze del Centro Servizi Culturali S. Chiara. Dopo aver fatto conoscere più da vicino i nuovi progetti artistici di alcune tra le più importanti realtà teatrali nazionali e territoriali, il palco del #TEATROSBLOCCATO ha recentemente ospitato la ricerca sonora di ENRICO MALATESTA, musicista che avrebbe dovuto rappresentare uno degli appuntamenti di punta della nuova stagione di Musica Macchina, interrotta invece per i motivi che ormai tutti conosciamo.

A partire da oggi, giovedì 10 dicembre, sui canali online del Centro (social e sito internet) sarà quindi possibile scoprire la prima pillola video gratuita relativa al nuovo lavoro di Enrico Malatesta. Un lavoro di ricerca sonora che lo ha visto impegnato sul palco dell’Auditorium Melotti di Rovereto dal 3 al 6 dicembre scorso con un progetto dal titolo “Rudimenti”.

Classe 1985, Enrico Malatesta è percussionista e ricercatore indipendente, attivo in ambiti sperimentali posti tra musica, performance e indagine territoriale. La sua pratica esplora la relazione tra suono, spazio e movimento e la vitalità dei materiali con particolare attenzione alle superfici, alle modalità di ascolto e alla definizione di informazioni multiple attraverso un approccio ecologico e sostenibile allo strumento percussivo.

Nei giorni di studio e di sperimentazione sonora che hanno caratterizzato il suo periodo di residenza al “Melotti” di Rovereto, Enrico Malatesta si è dedicato allo sviluppo e all’approfondimento di un progetto sul quale sta lavorando ormai da alcuni anni: “Rudimenti “.

“Rudimenti” è un dispositivo di ricerca dedicato alle superfici e alla produzione di suono intesa come forma di movimento. Attraverso una personale ricerca all’atto di percuotere e alle modalità di ascolto, Malatesta indaga le relazioni corpo–suono–spazio, la vitalità e la morfologia dei materiali e il poliritmo, inteso come configurazione ecologica di eventi multipli. Con l’intento di presentare gli strumenti a pelle e le superfici di oggetti come territori di azione e corpi in continuo interscambio con il movimento del suonatore e lo spazio, “Rudimenti” rende manifesta la sua transitorietà progettuale attraverso performance per sole percussioni e per ensemble, workshop, conferenze, testi, registrazioni.

Per approfondire la ricerca sonora condotta da Enrico Malatesta, l’appuntamento è online sui canali virtuali del Centro (sito internet e social) con le pillole video gratuite del #TEATROSBLOCCATO che, a partire da oggi (e per i giorni successivi), presenteranno il lavoro e le riflessioni che hanno caratterizzato questi quattro giorni di residenza, raccontati direttamente dalla voce dell’artista.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.centrosantachiara.it

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *