Cronaca Ultime Notizie

“Superbonus 110%, la proroga al 2022 è insufficiente”

22 Dicembre 2020

author:

“Superbonus 110%, la proroga al 2022 è insufficiente”

CNA Trentino Alto Adige giudica molto deludente la proroga del Superbonus 110% al 2022 con la formula di sei mesi più sei, prevedendo gli ultimi sei mesi solo per consentire il completamento dei lavori.

“L’emendamento approvato alla Legge di Bilancio – commenta Claudio Corrarati, presidente della CNA regionale – rischia di provocare ulteriore incertezza su uno strumento prezioso per la ripresa economica ma che già evidenzia urgenti interventi di semplificazione della procedura. Condizionare il godimento della detrazione all’avanzamento lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo per i condomini entro il 30 giugno 2022 mentre le unifamiliari e con accesso autonomo dovranno terminare i fine lavori a quella data avrà due sicuri effetti negativi: raffreddare la domanda per i lavori di riqualificazione energetica degli immobili e generare un costoso e inutile contenzioso”.

Con quale precisione si potrà stabilire la percentuale dei lavori effettuati? Se si arriva al 58 o al 59% per cause non dipendenti dall’affidatario lavori perché viene meno l’intera detrazione? “Sarebbe stato più semplice individuare un termine per l’inizio lavori, invece di nuove complicazioni”, aggiunge Corrarati.

“Le stesse Province Autonome, nei rispettivi bilanci – sottolinea il presidente regionale – scrivono chiaramente che la crisi che non verrà superata in un anno. Senza incentivi mirati alle aziende e ai condomini, con un Superbonus prorogato per un periodo insufficiente, nemmeno gli obiettivi climatici in ottica Klimaland potranno essere raggiunti, a maggior ragione in città come Bolzano e Trento in cui i vecchi condomini sono energivori e non riescono a partire con le ristrutturazioni per le obiettive limitazioni logistiche, come l’impossibilità di convocare assemblee dal vivo, finanziarie, vista la complessità della procedura, e adesso temporali, tenendo conto della proroga minima concessa al Superbonus”.

CNA aveva sollecitato l’estensione della proroga almeno a tutto il 2023 e l’ampliamento agli immobili strumentali. Il Superbonus 110% rappresenta un importante volano per la ripresa economica considerando che la filiera delle costruzioni assicura un rilevante effetto moltiplicatore sulla crescita. Inoltre l’incentivo rappresenta l’unico strumento efficace per consentire all’Italia, anche alle Province di Bolzano e Trento, di raggiungere gli ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni definiti la scorsa settimana in ambito europeo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *