Cultura & Società Ultime Notizie

Merano. Luci natalizie di speranza e il Calendario d’Avvento

3 Dicembre 2020

author:

Merano. Luci natalizie di speranza e il Calendario d’Avvento

Sarà un Natale diverso. Merano vive l’Avvento evocando atmosfere più intime, nel segno della speranza. E se della speranza c’è un simbolo, questo è la luce. Ala fine della scorsa settimana, Merano ha acceso le sue decorazioni. Il 1° dicembre è stata svelata la prima finestra del Calendario d’Avvento dei Desideri allestito sulla facciata del Palais Mamming Museum realizzato in collaborazione con la Fondazione Lene Thun ONLUS: una grande mostra solidale che diventa messaggio di speranza e di amore per la vita.

Con il coordinamento dell’Azienda di Soggiorno, ha preso vita l’allestimento delle luci natalizie in edizione speciale. Brillano, dopo il tramonto, in dialogo con le architetture della città. Splendono nelle vie e nelle piazze, animano i ponti. Luoghi “tradizionali” tra i quali il maestoso albero sulla Passeggiata Lungo Passirio presso ponte della Posta, ma anche più insoliti. A regalare suggestioni inedite sono vicolo Passiria e vicolo Haller: un invito, che rivolgiamo a tutti, di riscoprire il quartiere Steinach, la città vecchia, ovattata dal silenzio donato dall’assenza di veicoli e ammantata di quel fascino intimo di strade strette e case storiche.

Approderete, nel trait d’union fra Steinach e Portici, in piazza Duomo. Le sue finestre scandiscono il percorso verso la vigilia di Natale in 24 tappe. A Merano il calendario dell’Avvento esce dal focolare domestico per adornare l’intera facciata di uno dei palazzi più belli della città. Dietro a ogni finestra del Palais Mamming Museum, che ospita le collezioni del museo civico, ogni giorno dal 1° dicembre viene svelata un’opera speciale realizzata da “piccoli ma grandi artisti”, che vuole essere un simbolico e quotidiano abbraccio di speranza e solidarietà. Si potrà così scoprire il potere della ceramico-terapia attraverso le “Sfere dei Desideri” realizzate dai bimbi in cura presso le oncologie pediatriche e gli ospedali italiani, tra cui quelli di Bolzano e Merano, durante i laboratori che da anni Fondazione Lene Thun ONLUS offre gratuitamente ai bimbi che si trovano ad affrontare, spesso durante lunghi periodi di ricovero, la sfida più grande: quella per la vita. 

E anche se il momento che stiamo vivendo sembra volerci tenere lontani, questa distanza, necessaria a proteggere noi e le persone che amiamo, può essere colmata con un piccolo gesto. Un dono solidale, capace di unirci tutti con la forza di un filo rosso. Non un filo qualunque, ma lo speciale Filo d’Amore di Natale che può dare affetto in tanti modi diversi. Un braccialetto che potrai portare sempre con te, al tuo polso, per ricordare il calore di un abbraccio. Il Filo d’Amore si può trovare in tutti i negozi THUN “Amici della Fondazione”  e rappresenta da sempre  il  “Grazie speciale”  della Onlus a tutti  i suoi sostenitori  che contribuiscono  con una libera donazione  ai  progetti e ai laboratori di ceramico-terapia che la Fondazione offre ai bimbi  in cura  presso delle oncoematologie pediatriche negli ospedali e a casa grazie alla nuova modalità di partecipazione digitale.

Per approfondire la storia e cultura di Merano consigliamo Merano tra una sorpresa e l’altra di Claudio Calabrese/Praxis Edizioni di Bolzano in tutte le librerie.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *