Ultime Notizie

BOLZANO, SOLIDARIETÀ DI UN IMPRENDITORE: “AI DIPENDENTI 250 EURO DA SPENDERE NEI NEGOZI DI VICINATO”

9 Dicembre 2020

author:

BOLZANO, SOLIDARIETÀ DI UN IMPRENDITORE: “AI DIPENDENTI 250 EURO DA SPENDERE NEI NEGOZI DI VICINATO”

Aiutare il commercio di vicinato in modo concreto. Incentivando i consumi e muovendo le persone. Un piano messo a punto con un‘iniziativa molto particolare dall’imprenditore Omar Signori. Ai dipendenti delle sue aziende, infatti, consegnerà un buono da 250 euro spendibile solo nei negozi di prossimità. A chilometro zero. La promozione, dunque, riguarderà i dipendenti di Eurogest, Euregio Group, Signori Immobiliare, Amó, Infojuice, The Xpress ed Adacta. “Gestendo anche il marchio Amó – sottolinea Signori – che ha un punto vendita in via Milano a Bolzano tocco con mano ogni giorno cosa significhi l’importanza di un tessuto forte di commercio di vicinato. Faccio parte dell’associazione Four You e da qui mi é nata l’idea. I dipendenti, chiaramente, potranno spendere dove credono il buono purché siano attività locali, non franchising e a chilometro zero. Gestite da altoatesini che tutti i giorni si alzano per mantenere vive le proprie strade”. È anche una riscoperta di valori. “Sì, questo periodo ci ha consentito di comprendere quanto siano importanti il contatto personale, la fiducia e le scelte ponderate. Tutto sommato sono gli stessi valori che si riscontrano nel commercio di vicinato con la rete sociale che le imprese a conduzione familiare rafforzano. È un modo per esprimere a chi ci sta intorno apprezzamento e solidarietà”.
Il meccanismo sarà molto semplice: il lavoratore farà il suo acquisto, pagherà e consegnerà una semplice lettera con le indicazioni amministrative per il commerciante (che dovrà sostanzialmente emettere fattura all’azienda di riferimento dopo aver incassato). Il rimborso arriverà ai dipendenti direttamente in busta paga.
Una iniziativa che ha raccolto l’applauso della presidente di Four You Elena Bonaldi: “Un gesto bellissimo fatto in un periodo essenziale per la nostra sopravvivenza come quello natalizio. È una scelta di sensibilità prima ancora che economica perchè la ragione alla base è quella di una riscoperta di valori. Anche i nostri associati hanno accolto questa decisione con entusiasmo ed un filo di commozione. Siamo contenti che Omar abbia pensato a noi con tutte le sue aziende e siamo sicuri che i dipendenti ne saranno molto contenti.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *