Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Lo Stabile va in scena in streaming con 13 spettacoli

25 Dicembre 2020

author:

Bolzano. Lo Stabile va in scena in streaming con 13 spettacoli

In occasione delle festività natalizie, lo Stabile di Bolzano presenta una programmazione streaming interamente dedicata a ragazze e ragazzi dai sei anni in su, trasmettendo sui suoi canali social per 24 ore gli spettacoli Tascabili per le scuole, ideati e realizzati da autori, registi e attori del territorio. L’iniziativa che prevede la trasmissione di 13 spettacoli dal 26 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, rientra nell’ambito dell’iniziativa “Il Teatro è di casa” sostenuta dal Dipartimento alla cultura italiana della Provincia Autonoma di Bolzano che negli ultimi due mesi ha proposto interviste e backstage delle produzioni del TSB,  spettacoli integrali selezionati dal vasto panorama delle produzioni dello Stabile bolzanino o scelti tra quelli della Piattaforma Regionale per lo Spettacolo dal Vivo, oltre a conferenze proposte dal Teatro Cristallo.

Ideati durante la prima fase di sospensione degli spettacoli dal vivo per portare il teatro dentro le aule scolastiche a partire da ottobre 2020, “Gli spettacoli tascabili per le scuole” hanno ottenuto un riscontro a dir poco positivo da parte del corpo docente: più di 600 le richieste pervenute allo Stabile da parte degli insegnati. La rosa degli argomenti trattati dalle messe in scena rispecchia le tematiche affrontate durante il percorso di studi degli alunni: da Galileo Galilei a Carlo Goldoni; da Michael Ende a Omero, da Leonardo Da Vinci all’Ariosto.

In attesa di poterli presentare dal vivo agli studenti, lo Stabile dedica ai suoi spettatori più giovani una collana di spettacoli registrati appositamente per loro. Una programmazione on-line che si snoda per 13 giorni, senza soluzione di continuità. L’onore di aprire la rassegna, dalle 8.00 di mattina del 26 dicembre alle 8.00 del 27 dicembre spetta a “La Battaglia dei Topi e delle Rane”, messa in scena scritta da Andrea Bernard e Salvatore Cutrì e ispirata alla “Batracomiomachia”, poemetto giocoso generalmente attribuito ad Omero. Dedicato agli alunni delle scuole primarie (dai 6 ai 10 anni), lo spettacolo è interpretato da Cutrì assieme a Roberto Tubaro. Dalle 8.00 del 27 dicembre alle 8.00 del 28, verrà trasmesso “Galileo Jazz” spettacolo liberamente ispirato a Vita di Galileo di Bertolt Brecht interpretato da Paolo Grossi con le musiche di Manuel Randi e Marco Stagni. Nello spettacolo, pensato per ragazze e ragazzi dai 14 anni in su, le invenzioni e le scoperte del grande Galileo Galilei si fondono, in un racconto ricco di immagini e atmosfere, con la storia del jazzista Django Reinhardt. Liberamente tratto dalla favola di Michael Ende, “La Favola dei Saltimbanchi” è lo spettacolo del 28 dicembre interpretato da Thomas Rizzoli e da Max Meraner dedicato alle classi delle scuole primarie.

Tratte da L’Orlando Furioso dell’Ariosto sono le vicende narrate da “All You Need Is Love”, spettacolo in programma dalle 08.00 del 29 dicembre alle 08.00 del 30, interpretato da Salvatore Cutrì e Giulia Tornarolli, scritto e diretto da Andrea Bernard e destinato a spettatori dai 13 anni in su. Ai bambini delle primarie è dedicato “Gli animali di Leonardo Da Vinci – Bestiario” ideato da Max Meraner e Chiara Sartori, on-line per 24 ore dalle 08:00 del 30 dicembre.

Spazio ancora a bambine e bambini delle scuole primarie con lo spettacolo di Barbara Fingerle e Chiara Visca che propongono il loro riadattamento de “La Favola dei Saltimbanchi” di Michael Ende dalle 08.00 del 31 dicembre alle 08.00 del primo gennaio 2021. Agli spettatori dai 13 anni in su sono dedicati gli appuntamenti dell’1 e del 2 gennaio: tratto da una novella di Luigi Pirandello, lo spettacolo “Il figlio cambiato” è interpretato da Monika Callegaro, Flora Sarrubbo e Chiara Visca. Ai testi di Bertolt Brecht è invece ispirato “Comizio poetico sulla verità” scritto e interpretato da Sandra Passarello e Greta Marcolongo. Il 3 gennaio Sara Pantaleo e Heike Vigl immergeranno gli spettatori dai 6 anni in su nelle atmosfere che fondono mito, magia e leggenda de “Il Regno dei Fanes”. Il 4 gennaio Paolo Grossi, Jeson De Majo e Maria Magdolna Johannes daranno vita a “SEI”, spettacolo liberamente ispirato a “Sei personaggi in cerca di autore” di Luigi Pirandello, approfondendo i temi dell’identità e del diverso (spettacolo ideato per spettatori dai 12 anni). “Mareamaro – I malavoglia” è la messa in scena che verrà presentata on-line il 5 gennaio, destinata agli spettatori dai 14 anni. Interpretata da Flora Sarrubbo e Diletta La Rosa si avvale delle musiche di Joe Chiericati e tocca i nuclei fondamentali dell’epopea scritta da Giovanni Verga, che affronta il tema del lavoro come destino ineluttabile dell’uomo. A concludere la rassegna, il 6 gennaio, una rivisitazione di un grande classico di Carlo Goldoni interpretato da Lucas da Tos e Thomas Rizzoli: “Il servitore di due padroni” è uno spettacolo Tascabile ispirato alla celebre commedia “Arlecchino Servitore di due Padroni” e dedicato a ragazze e ragazzi dai 13 anni in su.

Agli appuntamenti video, si affianca, dal 26 dicembre al 6 gennaio, anche la programmazione di un podcast del Tascabile “Sulle ali dell’ippogrifo” che Alessandra Limetti, Greta Marcolongo e Gianpaolo Chiriacò hanno scritto ispirandosi all’Orlando Furioso di Ariosto.

Foto, Paolo Grossi 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *