Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano, città ricca di ricordi che meritano di essere focalizzati con attenzione

8 Dicembre 2020

author:

Bolzano, città ricca di ricordi che meritano di essere focalizzati con attenzione

Si è abituati a camminare in città dando per scontato tutto ciò che si trova lungo la strada. Molte insegne, monumenti, sculture e targhe arricchiscono l’ambiente urbano. Troppo spesso si è distratti e sovrappensiero, perdendo di vista quanto ci circonda e ci viene segnalato. Poco distante da piazza Verdi, all’angolo tra via Guglielmo Marconi e via Dante Alighieri, si trova il parco dedicato all’esponente della Heimatliteratur Peter Rosegger, come ricorda Claudio Calabrese in Bolzano nel segno dei tempi/Praxis Edizioni – Bolzano. All’interno del giardino il monumento in bronzo del gardenese Anton Moroder ricorda il martirio a Palidoro in provincia di Roma del vice-brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, che nel 1943 offrì la sua vita perché fosse salvata quella di 22 persone rastrellate dai nazisti per massacrarle. Agli sfortunati era stata attribuita l’esplosione di una bomba a mano che aveva accidentalmente causato la morte di un soldato delle SS.
A proposito di piazza Verdi Calabrese ricorda che la stessa vanta una storia secolare. Dalla pianta di Matthäus Merian del 1649 si ravvisa che qui intorno alla metà del Seicento si trovavano dei magazzini usati come sale da ballo, nonché una capanna del bersaglio degli Schützen cittadini. Infatti, nel 1870 questa piazza si chiamava piazza del Bersaglio, mentre successivamente, in particolare nel 1923 divenne piazza del Mercato e fra le due guerre mondiali la piazza funse da area per il circo equestre che periodicamente veniva in città.
Per approfondire la storia della città si veda Bolzano nel segno dei tempi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *