Cultura & Società Ultime Notizie

Soluzione innovativa per il 63° Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni

1 Novembre 2020

author:

Soluzione innovativa per il 63° Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni

Dal 7 al 15 novembre 2020 prende il via il primo Glocal Piano Project.

Una risposta concreta per unire e far competere virtualmente i talenti del pianoforte di tutto il mondo, nonostante le restrizioni imposte dall’attuale emergenza sanitaria.

70 anni di storia ininterrotta avrebbero rischiato di infrangersi contro l’enormità della situazione sanitaria globale, costringendo il Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni a rimandare di un anno la sua 63° edizione. Ma anche nel pieno della crisi la Fondazione Busoni-Mahler ha avuto la capacità di pensare a soluzioni creative dando vita ad un progetto che dal 7 al 15 novembre vedrà 99 pianisti esibirsi in tutto il mondo in quella che diventerà la più globale e allo stesso tempo locale fase di preselezione della storia del concorso e che è stata battezzata GLOCAL PIANO PROJECT.

Tradizionalmente il concorso si svolge da anni a Bolzano nei mesi di agosto e settembre articolandosi su due anni, uno per la fase di preselezione ed uno per le finali. La 63° edizione della competizione inizia quest’anno con le prove di preselezione in uno dei momenti più critici a livello globale. “Il fatto di non aver disdetto la procedura di iscrizione davanti allo shock anche culturale che ha investito tutti noi, e che purtroppo ha portato tanti colleghi a dover disdire i loro concorsi, ha creato un’attenzione verso il concorso Busoni del tutto straordinaria”, spiega il direttore artistico Peter Paul Kainrath. “Il record dell’ultima edizione, con 420 iscritti, è stato di nuovo superato: sono 506 le candidature accolte. Una dimostrazione di quanti giovani talenti credano nel Concorso Busoni”.

Selezionati da una giuria di qualità in base ai loro video e curricola – come negli anni passati – 98 di questi pianisti ora si sfideranno per essere ammessi alle fasi finali.

Ma la modalità con cui questo accadrà, in tempi di pandemia, è completamente nuova! La competizione si svolgerà infatti in tutto il mondo e si trasformerà in un evento globale. Grazie all’impegno di Steinway & Sons, tutti i pianisti ammessi a questa prima fase preliminare potranno suonare di fronte a un pubblico dal vivo, vicino al proprio territorio nazionale o paese di residenza, in tutto il mondo e in condizioni eccellenti.

“Grazie alla collaborazione con Steinway & Sons abbiamo potuto attivare 24 spot in giro per il mondo per garantire a tutti i candidati di non dover lasciare il proprio territorio e di esibirsi in sicurezza”, chiarisce ancora Peter Paul Kainrath.” Le collaborazioni con lo streaming partner cinese Amadeus.tv e con Takt1, così come i nostri canali online, garantiranno grande visibilità ai concorrenti”.

La giuria internazionale sarà composta da sette membri guidati dal sociologo e manager musicale tedesco Elmar Weingarten, ma anche dal pubblico online, invitato a partecipare attivamente all’evento. Compito della giuria sarà selezionare fino a 24 talenti, anche fra i primi e secondi premi della World Federation of International Music Competitions – WFIMC (per un numero massimo di 3 candidati). Il pubblico avrà, inoltre, la possibilità di scegliere fino a ulteriori 8 candidati.

Tutte le esibizioni saranno visibili, fino all’estate del 2021, sul sito web della Fondazione (www.concorsobusoni.it), mentre le esibizioni dei finalisti verranno diffuse sui canali di Amadeus.tv e Takt1.

Quanto alla Finalissima per ora è tutto programmato per l’estate prossima, fiduciosi che la situazione globale lo permetta.

I giovani candidati di questo primo round provengono da: Indonesia (1), Ucraina (2), Corea del Sud (22), Giappone (7), Italia (11), Stati Uniti (4), Austria (2), Romania (1), Russia (14), Bolivia (1), Croazia (2), Cina (6), Finlandia (1), Svezia (1), Marocco (1), Francia (1), Germania (6), Polonia (2), Repubblica Ceca (1), Malesia (1), Albania (1), Serbia (1), Taiwan (2), Svizzera (1), Spagna (2), Kazakistan (1), Armenia (1), Hong Kong (1).

Foto, Busoni Piano Competition/c-Gregor Khuen Belasi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com