Cronaca Politica Ultime Notizie

Ristori per le imprese altoatesine, Confesercenti tratta con il Governo

11 Novembre 2020

author:

Ristori per le imprese altoatesine, Confesercenti tratta con il Governo

ll Decreto Ristori è stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale ma in Alto Adige c’è una certa inquietudine per ampie fasce di attività che rischiano di essere esclusi dagli aiuti. Il perno attorno a cui ruota l’interpretazione è la suddivisione cromatica della Provincia di Bolzano che per molti giorni è stata definita dallo Stato zona gialla pur essendo molteplici comuni (tra cui Bolzano e Laives) indicati come cluster dalla Provincia e sottoposti a regolamentazione affine alle zone rosse. “Una discrepanza che temiamo possa portare a delle esclusioni ingiuste da Ristori – commenta Mirco Benetello, direttore di Confesercenti Alto Adige – perché le nostre attività, pur essendo in zona gialla, sono da considerarsi sottoposte a regime di zona rossa. Ho chiesto personalmente al direttore nazionale generale di Confesercenti Mauro Bussoni di fare da intermediario con il governo per tenere in considerazione questa specificità che riguarda solo noi altoatesini”.
La prossima settimana è stato convocato il tavolo di confronto a Roma dove saranno chiesti proprio interventi specifici per questa situazione e per le categorie al momento escluse come il comparto fieristico, settore wedding, agenti di commercio ed operatori turistici. “Sarà richiesto anche il superamento della logica del Codice Ateco individuando anche attività specifiche colpite in modo particolare”. Per i contributi a fondo perduto sarà richiesto di non considerare solo aprile 2020 come riferimento oltre ad interventi strutturali come una diversa politica del credito e del sostegno alle imprese. Sarà anche depositato al Tar un ricorso contro il Dpcm del 4 novembre che penalizza le attività che operano all’interno delle attività commerciali e dei mercati coperti.

In foto, Mirco Benetello@direttore Confesercenti Alto Adige

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *