Cultura & Società Ultime Notizie

Le risposte digitali alle sfide dell’era Covid

7 Novembre 2020

author:

Le risposte digitali alle sfide dell’era Covid

Bolzano. Lavoro, mobilità, reti di comunicazione: il mondo è attraversato da cambiamenti epocali a cui Covid-19 ha dato un’ulteriore, potente accelerazione. Un contesto in cui il Software Libero può contribuire in maniera decisiva, rivoluzionando interi settori. SFScon 2020, la conferenza internazionale sul Free Software, si interroga venerdì 13 e sabato 14 novembre sulle sfide globali dell’Open Source presentando la sua 20° edizione a Bolzano, a NOI Techpark. A causa delle stringenti misure di prevenzione dal contagio da Covid-19, si è deciso di evitare gli accessi dal vivo (l’anno scorso si registrarono più di 1000 partecipanti), dando la possibilità agli interessati di seguire le conferenze da remoto attraverso diversi canali. Tutte le info su: sfscon.it

«SFScon compie 20 anni: un anniversario importante che cade in un anno particolare, segnato dalla pandemia da Covid-19. Ma è proprio in una simile fase di cambiamento che l’Open Source può dimostrare, ancora di più, il suo valore. Nel corso della conferenza, attraverso ricerche e casi studio, e confrontandoci con alcuni dei più grandi esperti al mondo, chiariremo quali nuove opportunità di sviluppo e innovazione può portare tanto nel settore privato quanto in quello pubblico», dichiara Patrick Ohnewein, responsabile della Unit Digital a NOI Techpark.

SFScon 2020 – Con quasi 100 speaker, SFScon, riunirà nei due giorni di conferenze ed eventi, quasi 100 talk divisi in sette track tematici dedicati a “Data Analytics”, “Community Managment”, “Society & Culture”, “Open Source Hardware”, “Legal”, “DevOps” e “Business Model”. Ogni track mostrerà una delle possibili declinazioni del Free Software: dalle aziende alla pubblica amministrazione, dalla smart mobility alle reti di comunicazioni. Ad aprire la manifestazione sarà Huawei e in particolare Davide Ricci, dell’Open Source Technology Center (OSTC), che presenterà il progetto europeo di Open Harmony che fa dell’open source e dell’open governance la sua reale natura innovativa. Un progetto che vuole sottolineare l’impegno di Huawei sempre più legato alla trasparenza, all’openess, alla compliance e alla privacy all’interno del contesto Europa.

«Abbiamo ritenuto importante porre particolare enfasi ai processi di FOSS compliance, grazie anche alla collaborazione con NOI Techpark sin dall’inizio delle nostre attività legate al progetto Open Harmony, un progetto che pone al centro elementi chiave come la protezione della proprietà intellettuale, al fine di garantire la creazione di un ecosistema aperto che alimenti un rapporto di trasparenza e collaborazione tra sviluppatori, integratori, aziende e tutti gli attori coinvolti» – anticipa Davide Ricci, direttore OSTC di Huawei.

Agendo come aggregatore di realtà diverse – aziende, università, centri di ricerca, sviluppatori -, con l’obiettivo di spingere l’innovazione e facilitare l’implementazione di progetti di Ricerca e Sviluppo, NOI Techpark porta infatti a SFScon delle best practice in campo digital, raccontate da esperti locali, nazionali e internazionali. In particolare, Simon Ebnicher di Telmekom – azienda di Lana specializzata in soluzioni di connettività individuali e su misura per aziende e privati – spiegherà quali tecnologie possono aiutare un territorio a creare una rete stabile ed efficiente che consenta di lavorare in home office in maniera sicura e performante.

Ancora: Oliver Fendt, uno dei massimi esperti di Free Software e Senior Manager Open Source Software per Siemens, spiegherà come il Software Libero possa aiutare le aziende a rimanere competitive aumentandone la capacità di innovazione; mentre Andrew Wilson, 42 anni di carriera nel mondo dei software di cui 22 a Intel, rifletterà sul contributo che la comunità del Software Libero può dare per affrontare le attuali problematiche connesse a recessione e pandemia. Fra gli altri speaker: Diego Calvanese, professore della Libera Università di Bolzano, tra i massimi esperti al mondo di AI, Elena Pasquali, CEO di Ecosteer, startup che opera nell’ambito della blockchain incubata a NOI Techpark, Ivan Pashchenko, PhD dell’Università di Trento e molti altri.

NETWORKING – E per rendere ancora più concreti i contenuti proposti durante SFScon, saranno organizzati B2B Matchmaking-meetings: incontri per creare collaborazioni a livello internazionale tra imprese, ricercatori ed esperti interessati alle tecnologie digitali ed in particolare all’Intelligenza artificiale, sviluppando nuove occasioni di business e di cooperazione in ambito di innovazione, ricerca e sviluppo. Il B2B matching è organizzato nell’ambito della rete europea EEN-Enterprise Europe Network.

Foto, Elena Pasquali

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *