Cronaca Ultime Notizie

Giù le mani dalle nostre abitazioni

11 Novembre 2020

author:

Giù le mani dalle nostre abitazioni

Domenica, alla luce del crescente numero di contagi, il Presidente della Provincia ha emesso una nuova ordinanza. Nell’articolo 25 di tale ordinanza si legge che è vietato ricevere nelle abitazioni private persone diverse dai conviventi, salvo per esigenze lavorative o situazioni di necessità. Tale articolo contrasta con l’articolo 14 della Costituzione italiana e la nostra sfera privata in generale.
L’articolo 14 della Costituzione italiana recita: “Il domicilio è inviolabile. Non vi si possono eseguire ispezioni o perquisizioni o sequestri se non nei casi e modi stabiliti dalla legge secondo le garanzie prescritte per la tutela della libertà personale. Gli accertamenti e le ispezioni per motivi di sanità e di incolumità pubblica o a fini economici e fiscali sono regolati da leggi speciali.”
L’articolo 25 dell’ordinanza “contingibile ed urgente del Presidente della Provincia” n. 68 di data 08/11/2020 è in contrasto con l’articolo 14 della Costituzione italiana e prevede quanto segue:
È vietato ricevere nelle abitazioni private persone diverse dai conviventi, salvo per esigenze lavorative o situazioni di necessità.
Il fatto che non sia possibile limitare la sfera privata dei cittadini italiani nelle loro abitazioni è dimostrato anche dal Governo italiano, il quale ha formulato l’articolo 1 paragrafo 9 n) del DPCM del 03/11/2020 come di seguito:
Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.
Mentre il Governo italiano si limita a raccomandare di evitare visite presso abitazioni private, l’articolo 25 dell’ordinanza contingibile ed urgente n. 68 di data 08/11/2020 del Presidente della Provincia di Bolzano si spinge oltre e addirittura le vieta, senza avere la competenza per farlo.
“L’articolo 25 dell’ordinanza del Presidente della Provincia dell’8 novembre 2020 è in contrasto con l’articolo 14 della Costituzione italiana. La salute è la nostra priorità assoluta, ma giù le mani dalle nostre abitazioni, perché la sfera privata all’interno della propria casa è inviolabile ed è tutelata dalla Costituzione”, dichiara il Presidente della Camera di commercio di Bolzano Michl Ebner.
Anche in Austria è stato dichiarato incostituzionale il divieto di trattenersi fuori dalla propria abitazione privata in determinati orari, poiché questa disposizione implica che non ci si possa recare presso le abitazioni private altrui. Tale divieto non è conforme alla legge, in quanto si potrebbe tentare di usare la disposizione in questione per motivare un controllo da parte della polizia in un’abitazione privata. Un simile controllo sarebbe incostituzionale perché è eccessivo.

Foto, Michl Ebner

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *