Cronaca Ultime Notizie

“Essere lì per gli anziani soli”

5 Novembre 2020

author:

“Essere lì per gli anziani soli”

Quest’anno, la Caritas mette gli anziani al centro della sua campagna di aiuti “Il bisogno è più vicino di quanto pensi” intorno alla Caritas Sunday – la giornata di azione del sabato

La crisi della corona è dura per tutti. Ma le persone anziane e single ne soffrono maggiormente. Per loro, l’isolamento sociale pesa molto, ma lo è anche la paura di contrarre questa terribile malattia. A volte ci sono anche preoccupazioni finanziarie. Per non lasciare soli i colpiti a far sentire loro la vicinanza umana nonostante le norme di igiene e sicurezza, la Caritas diocesi di Bozen-Brixen chiama quest’anno nell’ambito della sua campagna di aiuti “Il bisogno è più vicino di quanto si pensi” intorno alla Caritas Sunday, che si svolgerà il 15. November si impegna a favore della popolazione altoatesina per non lasciare soli gli anziani e per sostenere la Caritas nel loro lavoro. L’inizio della settimana Caritas avverrà questo sabato con una giornata d’azione per gli anziani nelle parrocchie.

“Limitare le visite alle persone anziane a causa del coronavirus riduce il rischio di contagio, ma ha anche un impatto non trascurabile sul loro benessere mentale”, avverte il direttore della Caritas Paolo Valente. “Le persone anziane e le persone bisognose di cure di solito non vogliono essere un peso per nessuno e quindi spesso non osano esprimere i loro desideri. È quindi tanto più importante che noi come società siamo consapevoli e rispondiamo ai loro bisogni. Non dobbiamo permettere che le cose vadano di nuovo così lontano che le persone anziane vengono semplicemente rinchiuse. Dobbiamo essere lì per loro, far sentire loro la nostra vicinanza nonostante le regole sulla distanza e le norme igieniche ”, Valente rivolge un appello urgente alla società.

Per questo, quest’anno, la Caritas sta mettendo gli anziani al centro della sua campagna di soccorso “Il bisogno è più vicino di quanto si pensi”. La partenza avverrà questo sabato, giorno in cui normalmente si svolgerà la grande raccolta di indumenti usati. “Ora vogliamo sfruttare questa giornata per lavorare con i volontari e i gruppi di beneficenza parrocchiali per mostrare solidarietà alle persone anziane e single. Abbiamo inviato alle parrocchie vari suggerimenti per l’organizzazione di questa giornata di azione e stiamo anche pianificando molto come Caritas durante la settimana della Caritas ”, dice Brigitte Hofmann, responsabile del dipartimento“ Caritas & Comunità ”.

“Anche se al momento gli incontri personali diretti sono possibili solo in misura molto limitata, ci sono molti modi per rendere felici anziani e single: la Parrocchia Duomo di Bolzano, ad esempio, ha raccolto disegni, foto, video e messaggi musicali che inviano alle case di riposo e ai single Inoltra gli anziani a casa “, afferma Hofmann. Tali segnali di solidarietà dovrebbero essere fissati per l’intera settimana della Caritas e oltre con poco sforzo, ma tanto più d’impatto.

Un buon esempio di tale solidarietà è anche il servizio di spesa che youngCaritas offre agli anziani sin dal coprifuoco in primavera e che oggi è particolarmente richiesto. “La generazione più giovane è lì per la vecchia generazione, così dovrebbe essere”, sottolinea il Direttore della Caritas Paolo Valente. Ma i servizi della Caritas come il movimento degli hospice, la consulenza telefonica o l’assistenza domiciliare della Caritas sono sempre disponibili per gli anziani soli.

La crisi della corona non solo mette le persone sole in disagio emotivo, ma spesso anche le preoccupazioni finanziarie pesano pesantemente su di loro. “Anche qui la Caritas offre aiuto e sostegno attraverso la nostra consulenza sul debito e la consulenza sociale”, sottolinea Valente e chiede sostegno anche in questo senso alla popolazione. Chiunque desideri sostenere la Caritas nel proprio lavoro può farlo tramite la raccolta della chiesa la “Caritas Sunday” o facendo una donazione sotto la parola chiave “Caritas” a uno dei seguenti conti di donazione o online su www.carits.bz.it

Conti donazioni Caritas: Raiffeisen Landesbank, IBAN: IT42 F0349311600000300200018;
Südtiroler Sparkasse, IBAN: IT17 X0604511601000000110801;
Südtiroler Volksbank, IBAN: IT12 R0585611601050571000032;
Intesa Sanpaolo, IBAN: IT18 B0306911619000006000065

Contatti importanti per chi cerca aiuto:
In caso di stress emotivo:
consulenza telefonica della Caritas Tel. 0471 052052
Movimento dell’ospizio della Caritas Tel. 0471 304370

In caso di necessità materiale:
Consulenza sociale
Caritas tel.0471 304308 Consulenza debiti Caritas tel.0471 304 380

Informazioni sulla campagna:
Caritas & Gemeinschaft Tel.0471 304330

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *