Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. SEAB gestirà il Palaonda per altri 10 anni

9 Novembre 2020

author:

Bolzano. SEAB gestirà il Palaonda per altri 10 anni

La struttura polivalente Palaonda si estende su una superficie di 1.800 metri quadri e offre fino a 7.800 posti a sedere su tribune mobili e fisse. Questo lo rende l’impianto sportivo con la più alta capacità di spettatori nella regione. Il Palaonda è sede dell’Hockey Club Bolzano ed è utilizzato principalmente per le partite di hockey su ghiaccio. Qui si allenano anche diversi club di pattinaggio artistico e di velocità e si tengono anche grandi eventi, come ad esempio concerti, serate di gala sul ghiaccio, la Ice Disco (discoteca su ghiaccio) e il pattinaggio pubblico nei fine settimana.
Dal 2010 SEAB gestisce l’impianto e si occupa degli aspetti tecnici ed economici, nonché dell’affitto della pista di ghiaccio.  A fine ottobre 2020, dopo 10 anni, il contratto è scaduto.
Per valutare un nuovo affidamento della gestione della struttura sulla base di criteri oggettivi, il Comune di Bolzano ha commissionato uno studio all’agenzia milanese PTC Class. L’agenzia di consulenza indipendente ha analizzato la gestione dell’impianto sportivo negli ultimi dieci anni e ha esaminato l’efficienza, la redditività e la qualità dei servizi SEAB.
Lo studio arriva alla chiara conclusione che la gestione dell’impianto sportivo richiede un’ampia gamma di competenze che SEAB con la sua specifica struttura può assolvere particolarmente bene: da un lato buoni contatti con il mondo sportivo e i club locali e, dall’altro, il know-how tecnico per garantire la gestione dell’impianto sportivo con elevati standard di sicurezza. Questo know-how tecnico è particolarmente importante perché il Palaonda è dotato di molti impianti complessi (per il riscaldamento, la refrigerazione, ecc.), tra i quali anche l’impianto ad ammoniaca per il trattamento del ghiaccio più grande della provincia. Anche le numerose competenze del personale impiegato sono particolarmente degne di nota. Lo studio sottolinea esplicitamente che la presenza costante di personale tecnicamente competente non è scontata, soprattutto con costi del personale relativamente bassi.
Grazie a questa valutazione molto positiva, la Giunta comunale di Bolzano ha deciso di affidare la gestione della struttura a SEAB per altri dieci anni. Monia Milan, responsabile dell’area servizi alla città SEAB, è felice e onorata di questa decisione: “L’ottima valutazione del nostro lavoro e il rinnovato incarico da parte del Comune di Bolzano sono per noi la miglior motivazione Con il mio team continueremo a fare del nostro meglio ogni giorno per gestire la struttura con la massima competenza e passione “.
Il Presidente SEAB, Kilian Bedin, guarda al futuro con fiducia: “Anche se abbiamo ricevuto un’ottima valutazione, non ci adagiamo sugli allori. Al contrario: SEAB ha già molte idee di miglioramento, sia per quanto riguarda l’efficienza energetica sia per la gestione economica. Vogliamo introdurre potenziamenti strutturali e strategici. Uno dei primi obiettivi che ci siamo posti è quello di trovare uno sponsor adatto per il Palaonda”.
Il Palaonda deve il suo nome alla specifica struttura del tetto, che è costruito con enormi travi di legno ondulate. Presto però il nome sarà dedicato a un nuovo sponsor: su incarico del Comune di Bolzano SEAB S.p.A. è alla ricerca di un nuovo sponsor, che riceverà i diritti sul nome della struttura. Il contratto di sponsorizzazione avrà una durata di 5 anni e potrà essere esteso a 10 anni. Il nuovo sponsor darà il proprio nome alla struttura e potrà collocarlo sulla facciata principale dell’edificio, che si trova sulla trafficata via Galvani a Bolzano. Inoltre, riceverà il diritto esclusivo ad uno spazio pubblicitario sul monitor centrale durante tutte le partite di hockey. Tutte le informazioni e le condizioni per partecipare saranno pubblicate nei prossimi giorni sul portale elettronico delle gare d’appalto della Provincia di Bolzano: https://www.bandi-altoadige.it/.

Foto/c-Rolba

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *