Cronaca Ultime Notizie

Alto Adige. La Provincia taglia i contributi, le associazioni di volontariato e i Sindacati si infuriano

10 Novembre 2020

author:

Alto Adige. La Provincia taglia i contributi, le associazioni di volontariato e i Sindacati si infuriano

Sorpresa e disappunto da parte delle associazioni di volontariato altoatesine a sostegno della terza età Auser/Vssh, Anteas/Agas e Ada/Vrs che, con una comunicazione dell’Ufficio Anziani e distretti sociali della Provincia di Bolzano, in questi giorni si sono viste decurtare i contributi per la gestione ordinaria delle associazioni nella misura compresa fra il 15 e il 20% di quanto previsto dalle norme in vigore. Il tutto con la motivazione che l’attività sarebbe stata sospesa per settimane a seguito dei provvedimenti anti-Covid, denunciano i responsabili delle associazioni in questione con una nota al nostro giornale. Gli stessi fanno presente di aver continuato a svolgere generosamente la loro attività di trasporto solidale, consegna a domicilio di spesa e farmaci e di contatto/compagnia telefonica in favore di centinaia di anziani in tutto il periodo d’emergenza e di aver dovuto sostenere pesanti costi aggiuntivi legati in particolare alla messa a disposizione dei volontari e degli utenti dei DPI (dispositivi di protezione individuale) oltre che alla sanificazione giornaliera delle auto dedicate ai trasporti e a quella periodica delle rispettive sedi.
Oltre a denunciare pubblicamente una decisione che sperano sia stata dettata solo da una maldestra e libera interpretazione burocratica, fanno appello all’assessora competente Waltraud Deeg ed al presidente Arno Kompatscher, oltre che alla giunta provinciale tutta, affinché si cancelli subito il provvedimento iniquo e ingiustificato che danneggia le associazioni di volontariato, dichiarano i presidenti Elio Fonti dell’Auser Federazione Alto Adige, Pino Morciano dell’Anteas – Agas, Mauro Fratucello di Ada, nonché i segretari provinciali dei Sindacati Spi/Cgil Alfred Ebner, Sgb/Cisl Annarita Montemaggiore, della Uil Danilo Tomasini e di ASGB Rentner Stephan Vieider.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *