Cronaca Ultime Notizie

Val Pusteria, raggiungibilità e sicurezza dell’approvvigionamento energetico temi centrali

3 Ottobre 2020

author:

Val Pusteria, raggiungibilità e sicurezza dell’approvvigionamento energetico temi centrali

Il Comprensorio Val Pusteria di Assoimprenditori conta 89 imprese associate per un totale di 7.200 collaboratori. Nei giorni scorsi presso la sede della Vitralux Srl di Brunico si è svolta l’assemblea che ha confermato Anton Schenk (GKN Sinter Metals) come Rappresentante comprensoriale per i prossimi quattro anni. Al suo fianco come vice è stato eletto Peter Rech (Intercable Srl).
Anche in futuro i temi centrali per le imprese del comprensorio saranno la collaborazione con le scuole, la raggiungibilità e l’approvvigionamento energetico. “Assieme alla politica vogliamo continuare a lavorare ad un progetto complessivo per la strada statale della Pusteria. Ci auguriamo anche uno studio di fattibilità per la realizzazione del secondo binario ferroviario tra Brunico e Bressanone: più persone utilizzano il treno e più liberiamo le strade”, così Schenk. Il rappresentante comprensoriale ha ricordato anche i blackout del novembre dello scorso anno che hanno causato ingenti danni alle imprese: “Siamo in contatto con tutte le parti interessate per fare in modo che venga garantito un approvvigionamento energetico sicuro. A gennaio abbiamo avuto un incontro con Edyna, l’Azienda Pubbliservizi di Brunico e i piccoli fornitori di energia locali in cui sono stati assicurati importanti investimenti sulle linee energetiche in Val Pusteria: questi progetti ora vanno portati avanti”.
Quanto siano importanti gli investimenti in infrastrutture per un’economia competitiva e di conseguenza per il finanziamento dei servizi pubblici e sociali è stato sottolineato anche dal Vice-Presidente di Assoimprenditori, Heiner Oberrauch, che ha lodato il costruttivo rapporto tra le imprese del comprensorio e i rappresentanti politici comunali: “Il dialogo e la conoscenza reciproca è il miglior modo per far riconoscere il contributo dell’industria per la creazione di valore, occupazione, innovazione e investimenti sul territorio”.
Un esempio di successo in questo senso è rappresentato dalla Vitralux Srl: fondata nel 1996 da 20 giovani collaboratori di un’azienda metalmeccanica, l’impresa specializzata nella realizzazione di facciate, porte e finestre oggi conta 70 dipendenti e un fatturato che nel 2019 è stato pari a 13 milioni di euro. “Da quando è stata fondata l’impresa abbiamo realizzato quasi 8.000 progetti”, ha spiegato l’amministratore delegato, Josef Blasbichler.
All’assemblea ha preso parte anche il senatore Meinhard Durnwalder, che ha aggiornato imprenditrici e imprenditori sugli ultimi avvenimenti politici a Roma. Nei prossimi mesi la sfida prioritaria sarà quella di impiegare i mezzi messi a disposizione dall’Europa per progetti orientati al futuro.
Con Schenk e Rech fanno parte del comitato comprensoriale Thomas Ausserhofer (Unionbau Spa), Alexander Burger (GKN Driveline Brunico Spa), Gert Gremes (Gremes Srl), Michael Hellweger (Systems Srl, Andreas Kaufmann (Walterscheid Welsberg Spa), Robert Kargruber (Kargruber-Stoll Srl), Walter Niedermair (Moessmer Spa), Stefan Rubner (Rubner Holding Spa), Sonja Schmidhammer (Schmidhammer J. Srl), Helmuth Weger (Weger Walter Srl) e Ingo Plaickner (Plaickner Bau Srl).

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *