Politica Ultime Notizie

Turismo, le regioni chiedono misure transfrontaliere uniformi

1 Ottobre 2020

author:

Turismo, le regioni chiedono misure transfrontaliere uniformi

Su invito della ministra federale austriaco dell’agricoltura, delle Regioni e del turismo, Elisabeth Köstinger, i vertici politici nel settore turistico di Germania, Austria, Svizzera e Alto Adige hanno discusso ieri di turismo invernale sicuro. Erano presenti il ​​governatore provinciale Haslauer (Salisburgo) dell’Austria e rappresentanti del Tirolo, del Vorarlberg e della Carinzia. Hanno aderito il ministro germanico Aiwanger, il viceministro della giustizia del Baden-Württemberg, i membri del governo della Svizzera e l’assessore al turismo altoatesino. Lo scopo della videoconferenza era quello di gettare uno sguardo sulla prossima stagione invernale e di scambiare idee.

Dopo la relazione della ministra Köstinger sulla normativa austriaca relativa al turismo invernale sono stati affrontati diversi temi. È stato concordato che i mercatini di Natale possono essere tenuti a seconda dell’evolversi della situazione della pandemia da Coronavirus e nel rispetto delle misure di sicurezza. Un altro argomento era l’obbligo di registrazione quando si entra in ristoranti e bar. La Germania e la Svizzera lo hanno introdotto e hanno riferito gli esiti di questa misura che è stata anche accettata da parte dei cittadini. All’ordine del giorno c’erano anche le diverse normative sulla quarantena e gli “avvisi di viaggio” dei singoli paesi. In questo contesto, l’assessore altoatesino al turismo ha chiesto una soluzione uniforme: “Dobbiamo imparare da quanto è accaduto in primavera ed emanare norme sulla quarantena sui viaggi a livello europeo. C’è molta incertezza, e questo preoccupa la popolazione ed è particolarmente dannoso per il settore turistico”, ha affermato. Infine, è stato stabilito che i singoli partecipanti al meeting si consulteranno internamente e che si terranno nuovi momenti di confronto per arrivare a soluzioni condivise.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *