Cultura & Società Ultime Notizie

Il benessere che rafforza il sistema immunitario, il nuovo trend

7 Ottobre 2020

author:

Il benessere che rafforza il sistema immunitario, il nuovo trend

La Wellness Conference Alto Adige 2020 presenta gli ultimi sviluppi del settore.

In che misura i fattori non materiali, come ad esempio i sentimenti, la società o le relazioni influenzano il nostro sistema immunitario e come si può sfruttare questa conoscenza per aumentare sul lungo periodo l’attività immunitaria? Quali alimenti sono particolarmente benefici per la nostra salute? E perché le cure detox rafforzano il corpo e quindi il sistema immunitario? Queste domande sono particolarmente attuali e, insieme alla sostenibilità nel settore del benessere, sono tra i temi centrali affrontati oggi alla Wellness Conference Alto Adige 2020. Ogni anno, durante il più grande ed importante evento altoatesino dedicato all’industria del benessere, vengono presentati i nuovi sviluppi e le possibilità concrete del settore. L’obiettivo della manifestazione è quello di offrire al settore un impulso per lo sviluppo di concetti innovativi e prodotti sostenibili. L’attenzione si concentra inoltre sulla possibilità di networking tra i partecipanti e gli esperti e pensatori presenti. Questo incontro di settore è organizzato da ormai diversi anni da IDM Alto Adige.

«In questo momento tematiche come la prevenzione, la promozione della salute e il rafforzamento delle difese immunitarie sono molto importanti. Il settore del benessere, in particolare, deve riuscire a cogliere i trend e le correnti attuali per soddisfare le esigenze dei clienti e fornire loro offerte su misura. Questo è molto importante anche per i nostri ospiti, che sono sempre alla ricerca di esperienze speciali da vivere», afferma Vera Leonardelli, direttrice del dipartimento Business Development di IDM. «Durante la nostra Wellness Conference presentiamo a imprenditori, esperti e interessati dei settori salute, benessere, fitness, bellezza, nutrizione e industria alberghiera i nuovi trend in via di sviluppo, come il benessere che rafforza il sistema immunitario, e gli esempi di successo. In questo modo le aziende possono differenziarsi dalla concorrenza di destinazioni come il Tirolo, il Trentino o la Svizzera orientale, che propongono offerte di wellness alpino simili». Particolare attenzione è rivolta anche al tema della sostenibilità, che offre un ulteriore aspetto con potenziale di sviluppo per l’Alto Adige.

Un approccio innovativo molto interessante per la promozione della salute è il rafforzamento globale del sistema immunitario, che viene studiato in psiconeuroimmunologia (PNI). Si tratta dell’interazione tra psiche, cervello e fattori sociali e l’effetto che hanno sul sistema immunitario e sul nostro benessere. «Grazie a questo approccio globale alla ricerca, è ormai evidente che non solo i fattori fisici, ma anche quelli non materiali, come le relazioni, la psiche, le sensazioni, i sentimenti, la società e la cultura, hanno un effetto proprio nel nucleo della cellula umana. Ad esempio, si può dimostrare che le esperienze quotidiane, se sono realmente significative dal punto di vista emotivo per l’uomo, fanno vibrare i processi ormonali e immunologici del nostro corpo», dichiara Christian Schubert, professore della Clinica universitaria di psicologia medica di Innsbruck, che da anni svolge ricerche in questo campo e che durante la conferenza ha parlato proprio della PNI. In termini di turismo della salute e del benessere, questo significa che tutto ciò che l’ospite sperimenta durante la sua vacanza a livello relazionale ed emotivo è il fattore più importante che influenza la sua attività immunitaria, e quindi la sua salute. Gli aspetti fisici, come la dieta e l’esercizio fisico, naturalmente hanno importanza, ma non partono da dove proviene il maggior potere per il benessere. E proprio questo è il benessere emotivo degli ospiti, che in futuro dovrebbe essere al centro di questa tipologia di turismo.

In che modo l’offerta di benessere nel settore alberghiero possa essere ottimizzata anche in altri settori è stato il tema della presentazione di Vanessa Borkmann, dell’Istituto Fraunhofer di Stoccarda. L’esperta per l’innovazione e la digitalizzazione del settore turistico ha presentato soluzioni e concetti per la digitalizzazione, ad esempio per la prenotazione, la vendita o la presentazione verso l’ospite. Marco Gobbetti invece, professore di microbiologia agraria presso la Libera Università di Bolzano, ha parlato di alimentazione sana e del ruolo che l’intestino riveste. È stato dimostrato che alcuni alimenti, come quelli ad alto contenuto di fibre o gli alimenti fermentati, favoriscono la presenza di microbi benefici nell’intestino, essenziali per il benessere fisico. Infine, Bernadette Ensfellner, autrice ed esperta in cure detox di Linz, ha discusso le opportunità e le sfide di questo trend. Ulteriori interventi hanno completato il programma.

Alcuni esempi pratici per un’attività sostenibile in Alto Adige, invece, sono stati forniti da Stephen Tierney con il suo servizio di consegna vegano ed ecologico Rockin Beets di Bolzano, da Richard Passler del Felizitas Chalet Resort a Senale – San Felice, che pratica un turismo dolce e rispettoso della natura, e da Stefan Fauster dell’hotel Drumlerhof a Campo Tures, con un progetto in cui gli albergatori locali coltivano vecchie varietà di ortaggi su terreni agricoli comuni per poi utilizzarli nella loro attività. Inoltre, in occasione di una mini-expo sono stati presentati i nuovi prodotti sviluppati dalle aziende altoatesine. L’evento si è concluso con una visita guidata all’edificio Markas di Bolzano, che è stato costruito seguendo lo “Well Building Standard”, riconosciuto a livello internazionale.

Foto/©IDM / Helmut Moling

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *