Cronaca Ultime Notizie

Giornata speciale per Josef Mayr-Nusser, il coraggio civile di cambiare

3 Ottobre 2020

author:

Giornata speciale per Josef Mayr-Nusser, il coraggio civile di cambiare

Una Santa Messa, le riflessioni accompagnate da acrobate circensi e una meditazione in musica hanno segnato oggi nel duomo di Bolzano la giornata dedicata alla memoria di Josef Mayr-Nusser, una giornata speciale promossa da nove organizzazioni giovanili e uffici della Diocesi. Con il motto “Ricordare per cambiare” si è riflettuto sull’importanza del beato di Bolzano per la società e la Chiesa di oggi.

Per mantenere vivo il ricordo di un cristiano coraggioso, incoraggiare all’impegno personale e affrontare i cambiamenti nella società, nel giorno della memoria liturgica del beato Josef Mayr-Nusser nove organizzazioni e uffici diocesani hanno promosso stamattina nel duomo di Bolzano l’evento “Josef Mayr-Nusser: ricordare per cambiare“. Il 4 ottobre 1945 Josef Mayr-Nusser rifiutò il giuramento delle SS ad Adolf Hitler, fu poi incarcerato e morì a Erlangen durante il viaggio verso il campo di concentramento. Il suo coraggioso “no” al nazismo fu la conseguenza del suo impegno sociale e cristiano, dettato dalla sua coscienza e dal suo atteggiamento di fede.
“Anche oggi abbiamo bisogno di impegno verso gli altri, di coraggio e di dedizione. Particolarmente ora, in vista delle grandi questioni che ci preoccupano: cambiamenti climatici, migrazioni, sfruttamento, e infine la pandemia. Testimonianza, impegno, coraggio civile e dedizione sono necessari anche nel nostro piccolo: in casa, tra amici, con noi stessi. La fede cristiana può essere la motivazione. Ma l’esempio di Josef Mayr-Nusser incoraggia anche il rinnovamento della Chiesa stessa dal suo interno”, sottolinea Reinhard Demetz, direttore dell’Ufficio pastorale diocesano, tra i promotori dell’iniziativa assieme a youngCaritas, Pastorale giovanile, SKJ, Azione Cattolica, Centro Pace, Parrocchia Duomo, Ufficio matrimonio e famiglia, Katholisches Forum.
L’appuntamento si è articolato in tre momenti, tutti spostati all’interno del duomo causa maltempo: si è iniziato con la Santa Messa commemorativa nella chiesa dove Josef Mayr-Nusser ha ricevuto il battesimo, dove è stato beatificato e dove oggi è sepolto. A celebrare il vicario generale emerito Josef Matzneller con il decano del Duomo Bernhard Holzer e don Mario Gretter; a seguire alcuni giovani hanno offerto spunti sul tema “Testimonianza, coraggio civile e servizio”, leggendo scritti di Mayr-Nusser accompagnati dalle acrobate dell’associazione circense Animativa, che al centro della navata hanno messo in scena questi impulsi; infine la meditazione “Siate benedetti oggi – siate cristiani oggi” corredata dalle note musicali di un alievo del Conservatorio di Bolzano. In un breve intervento hanno ricordato il coraggio civile e l’attualità dell’esempio di Josef Mayr Nusser anche il presidente della Provincia Arno Kompatscher e il sindaco del capoluogo Renzo Caramaschi, presenti alla memoria liturgica del beato bolzanino.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *