Cultura & Società Ultime Notizie

Alto Adige. Voluntariat per les llengües celebra i suoi primi dieci anni

5 Ottobre 2020

author:

Alto Adige. Voluntariat per les llengües celebra i suoi primi dieci anni

Il progetto di volontariato linguistico nato nel 2010 su iniziativa dell’Ufficio Bilinguismo della Provincia autonoma di Bolzano, e gestito dal Centro Studi e Ricerche A. Palladio di Bolzano, approfitta di questo speciale compleanno per darsi una nuova veste grafica e un nuovo corso.
Il progetto “importato” dal territorio bilingue della Catalogna è stato proposto con successo in provincia di Bolzano, avvalendosi di volontari di madrelingua tedesca disposti a conversare per un’ora alla settimana – per un ciclo di dieci incontri – con “apprendenti” desiderosi di migliorare le proprie competenze linguistiche.
Lo slogan “Parliamoci in tedesco – Ich gebe mein Deutsch weiter” è diventato nel tempo sinonimo di integrazione linguistica e culturale. Gli incontri, svolti in maniera rilassata nei luoghi scelti dalle coppie, hanno contribuito a creare rapporti significativi tra i diversi gruppi linguistici, uno scambio di cui hanno beneficiato tanto gli apprendenti quanto i volontari, che spesso hanno avuto modo di soddisfare così la propria curiosità per altre culture e luoghi del mondo.
Nel corso di questi dieci anni sono state avviate circa 2250 coppie linguistiche ed il progetto ha visto svilupparsi altri formati come il “Parla con me…in italiano”, destinato agli stranieri, il VxL Young una declinazione mirata alle scuole, il VxL Factory che ha portato il volontariato linguistico nelle aziende grazie al “gemellaggio” di diverse imprese locali.
Sebbene lo scoppio della pandemia abbia posto degli ostacoli oggettivi allo svolgimento degli incontri, tuttavia l’impegno e la disponibilità dei volontari ha permesso di fare proseguire molte coppie online, ed ora gli incontri sono ripresi nel rispetto delle norme di sicurezza. Questa sfida ha permesso di attivare una nuova pratica – quella degli incontri virtuali – che pur non sostituendosi agli incontri dal vivo sono diventati una valida risorsa per il futuro del progetto.
Celebrando i suoi dieci anni Parliamoci in tedesco – Ich gebe mein Deutsch weiter, si dà una nuova veste grazie al team di giovani creativi di Frabiato Film, studio di produzione grafica e video, che ha sviluppato una nuova campagna di comunicazione basata sulla “Redewendung”, il modo di dire, come elemento saliente della lingua parlata. Protagonisti della nuova grafica sono tre coppie di testimonial che rappresentano diversi ambiti, diverse realtà culturali e diverse età. Questa scelta manifesta la volontà di collegare questo dinamico “organismo” di scambio linguistico e culturale a diversi ambiti come l’arte, la musica e la formazione. La prima coppia sono i giovani cantautori Anna Bernard e Philipp Trojer, la seconda il docente universitario Roberto Gigliotti e Brita Köhler, responsabile del reparto Servizi al pubblico di Museion; la terza è una coppia linguistica in rappresentanza dei veri protagonisti del progetto: la volontaria Wilma Runngaldier con l’apprendente Katharina Ukay.
In questa direzione il team di Voluntariat per les llengües si muove da tempo, proponendo attività di diverso tipo destinate ai partecipanti del progetto e non solo: visite enogastronomiche, concerti, visite guidate a musei e mostre, presentazioni di libri e molto altro. Grazie a partner come Museion, la Fondazione Haydn, il Teatro Stabile, le VBB, il Konzertverein, il Bolzano Festival Bozen, Bolzano Danza, il Teatro Cristallo e il Jazz Festival Südtirol, i volontari e gli apprendenti del progetto godono di un accesso privilegiato a molte iniziative che si svolgono sul nostro territorio e sono parte integrante della sua identità culturale.
Per iscriversi al progetto è sufficiente visitare il sito infovol.it e compilare il modulo di iscrizione online.

Foto, Anna e Philipp.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *