Cultura & Società Ultime Notizie

MIMESI, mostra fotografica ad Ora fino al 26 settembre

20 Settembre 2020

author:

MIMESI, mostra fotografica ad Ora fino al 26 settembre

“Mimesi. Visioni sulla montagna”, mostra fotografica collettiva organizzata dell’Associazione culturale “lasecondaluna”, sarà visitabile fino a sabato 26 settembre, presso la biblioteca di Ora (Via Nazionale, 23).

“Mimesi. Visioni sulla montagna”. Una mostra collettiva che raccoglie il lavoro di quattro fotografi residenti in Trentino – Alto Adige, Elisa Bessega, Nicola Cagol, Mattia Dori e Matteo Zanvettor, attraverso 40 scatti che testimoniano la loro personale visione dell’abitare la montagna.

La collettiva vuole darci la possibilità di leggere il paesaggio come luogo del nostro abitare ed essere una riflessione su una convivenza serena e adeguata tra uomo e natura.

Le fotografie esposte descrivono zone peculiari per i loro autori: dalla Catena del Lagorai al monte Bondone, dalle Dolomiti trentine a quelle altoatesine. Montagne di entrambe le province, che si incontrano a metà strada, ad Ora, spazio ideale e d’incontro tra Alto Adige e Trentino.

Alla domanda: “cos’è per te la montagna e come vivi il rapporto con la natura?” i fotografi rispondono così:

Elisa Bessega: “La montagna per me è a volte una sfida, altre una via di fuga, altre ancora un rifugio, un gioco oppure una terapia. In ogni caso un luogo interiore, ogni viaggio nella natura rappresenta un ritorno: entrare in contatto con luoghi non regolati da leggi umane mi aiuta a ritrovare una dimensione più essenziale. Mi ricorda che in fondo non c’è differenza tra me e la grandiosità delle cime che mi circondano e mi porta ad avere a cuore, anche in modo molto egoistico, le sorti dell’ambiente nel quale ho la fortuna di vivere”.

Mattia Dori: “Da sempre, o quantomeno da quando ho memoria, amo la natura e la montagna. Me ne sento parte, sento una connessione con gli elementi impossibile da ignorare. Vado in montagna da quando ho iniziato a camminare, anzi ancora da prima, portato sulle spalle di mio padre. Nella mia vita non posso fare a meno di immergermi totalmente nella natura in silenzio, in punta di piedi, cercando gli animali selvatici per tentare di fotografarli nel loro ambiente o esplorando posti nuovi alla ricerca di nuovi orizzonti. Immerso nella natura abbandono, almeno in parte, le abitudini di un normale essere umano che fa una qualunque attività all’aperto. Cerco di essere in piena connessione con l’ambiente, ascolto meno il cervello e più l’istinto. I sentieri che seguo non sono quelli segnati di rosso e bianco ma sono quelli appena visibili lasciati dagli animali. Li cerco nella terra morbida, nel fango o nell’erba calpestata da poco. La montagna e la natura mi rilassano, sistemano le giornate storte, mi ridanno la felicità. Sono parte di me come lo sono il mio naso, i miei occhi o le mie mani”.

Nicola Cagol: “Mi sono avvicinato al mondo della fotografia a partire dagli anni dell’università, per il desiderio di documentare le escursioni e le avventure in montagna con la famiglia e gli amici. Per questo motivo ho sempre visto la fotografia come un mezzo per raccontare la storia di persone, situazioni e luoghi. Cerco di stabilire un contatto diretto con l’ambiente naturale: dormire in tenda sotto le stelle, camminare in un bosco immerso nella nebbia, attendere il tramonto in cima a una montagna sono le situazioni che più mi piace vivere e condividere attraverso le mie immagini”.

Associazione culturale “lasecondaluna”:

Ha sede a Laives e si occupa di attività culturali sul territorio altoatesino. Credendo fermamente nel dialogo come strumento di crescita personale e collettiva, l’Associazione culturale “lasecondaluna” si impegna a creare ogni anno occasioni d’incontro e di confronto che gravitino attorno ai temi dell’arte visiva, promuovendo l’avvicinamento del pubblico a questa disciplina.

L’Associazione si pone inoltre come obiettivo la valorizzazione degli artisti residenti nel territorio altoatesino, con particolare attenzione alle nuove generazioni, cercando di essere un valido supporto nello sviluppo del loro lavoro, anche in ottica professionalizzante.

“Mimesi”:

La mostra è organizzata dall’Associazione culturale “lasecondaluna” con il sostegno della Provincia di Bolzano, della Regione Autonoma Trentino – Alto Adige/Südtirol, della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano e della Comunità Comprensoriale Oltradige – Bassa Atesina, del Circolo Culturale Negrelli e della Biblioteca Dante Alighieri di Ora.

La mostra è visitabile presso la biblioteca di Ora (Via Nazionale, 23) lunedì ore 14,30 – 17;

mercoledì e venerdì ore 9 – 11 e 14,30 – 17; martedì e giovedì ore 9 – 11 e 17,30 – 19,30; sabato ore 10 – 12; domenica chiuso. Dal 18 al 26 settembre. Ingresso libero.

In ottemperanza alle normative di sicurezza in materia di Covid-19, sarà obbligatorio l’utilizzo delle mascherine, nonché il rispetto del distanziamento.

Foto di Nicola Cagol.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *