Politica Ultime Notizie

Imprese bolzanine a confronto con i candidati Sindaco, Zanin chiede trasparenza a Caramaschi

28 Settembre 2020

author:

Imprese bolzanine a confronto con i candidati Sindaco, Zanin chiede trasparenza a Caramaschi

In vista del ballottaggio di domenica, le imprese del Comprensorio Bolzano Città di Assoimprenditori si sono confrontate con Renzo Caramaschi e Roberto Zanin, i due candidati sindaco che si sfideranno per la poltrona di primo cittadino di Bolzano.
“Attualmente le 153 imprese associate del Comprensorio Bolzano Città contano 14.866 persone occupate, ovvero oltre il 20 per cento dell’intera occupazione dipendente all’interno del Comune di Bolzano. Forti di questi numeri e del contributo che le nostre imprese danno in termini di innovazione, creazione di ricchezza, export e investimenti, ci proponiamo come interlocutore del Comune anche per la prossima Consiliatura”, ha affermato in apertura dell’incontro il Rappresentante del Comprensorio Bolzano Città, Mauro Chiarel.
Gli imprenditori hanno poi illustrato ai candidati sindaco le proposte del documento “Bolzano 2020-2025: preparare la città al domani” alla cui stesura hanno lavorato attivamente le aziende rappresentate all’interno del comprensorio.
A margine del confronto, il candidato Sindaco del centrodestra ha rilasciato una severa presa di posizione: “Ho partecipato anche oggi a un dibattito con il dottor Renzo Caramaschi, al quale sono state poste delle domande precise a cui si è rifiutato di rispondere, glissando neanche troppo elegantemente. Già da giorni sto chiedendo di rendere pubblico l’accordo che ha sottoscritto dietro le spalle dei bolzanini con la SVP. Ancora nulla. Si hanno solo vaghi riferimenti da parte degli addetti ai lavori, ma nulla più. Ciò è scorretto! I cittadini hanno tutto il diritto di sapere cosa ha promesso il Sindaco per ottenere l’inaspettato appoggio al secondo turno della SVP. Io sono sereno perché i bolzanini mi stanno trasmettendo per le strade della nostra amata città tanta fiducia ed energia, ma sono stufo di essere preso in giro. Perché non si vuole dire quali sono le voci del contratto che è stato sottoscritto con la Stella Alpina? Caramaschi ha forse paura di perdere altri consensi? A prescindere da quale sia il motivo reale di questa mancanza di trasparenza, credo che chiarezza e onestà la si debba prima di tutto ai cittadini”- afferma con decisione Zanin.

Foto, da sinistra: Mauro Chiarel, Roberto Zanin e Renzo Caramaschi/c-Assoimprenditori Alto Adige.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *