Politica Ultime Notizie

David Augscheller si ricandida per una Merano più aperta e capace di fare i conti col passato

15 Settembre 2020

David Augscheller si ricandida per una Merano più aperta e capace di fare i conti col passato

David Augscheller, noto intellettuale meranese, dirigente scolastico a Bolzano, nonché consigliere comunale da tanti anni Merano, si ricandida per il Consiglio della città del Passirio con la lista Ökosoziale Linke Sinistra Ecosociale, che sostiene il sindaco uscente Paul Rösch.
Circa il famigerato quesito relativo alla sicurezza Augscheller è convinto che Merano, benché cambiata, continui ad essere una città sicura. Questa città certamente non è più quella di una volta, cambiano le città e cambia la società – sottolinea il consigliere. È vero che si verificano casi di microcriminalità, però non ha senso drammatizzare e considerare Merano una città a rischio. Logicamente sulla questione incide assai la percezione individuale di ognuno di noi, che non va presa alla leggera. Più si creano ambienti invitanti e più si favorisce la sicurezza. Secondo il consigliere ci vorrebbero più spazi per iniziative in cui abbiano possibilità d’espressione progetti e manifestazioni alternative, in modo tale da ravvivare l’ambiente e rafforzare il senso di sicurezza. Inoltre, come da programma del partito, sarebbe quanto mai opportuno istituire un ufficio apposito presso il municipio per sostenere coloro che vogliano organizzare eventi al di fuori dei consueti canali istituzionali.
In tema di viabilità Augscheller ritiene che non si possano fare troppi compromessi. La crisi climatica è una realtà. Tutti ne parlano, ma nessuno vuole rinunciare concretamente a qualcosa. Dovremmo offrire maggiori possibilità di uso dei mezzi pubblici, evitando così di ricorrere ad una raffica di divieti. Vanno assolutamente intensificate le corse dei mezzi di trasporto pubblici. Anche la tratta Merano – Bolzano deve essere finalmente rafforzata come promesso da tempo con corse ogni 15 minuti. Il tutti comporta naturalmente un coordinamento efficace. Augscheller pone l’accento anche sull’importanza dei parcheggi periferici per alleggerire il traffico sul centro città e sottolinea che Merano assorbe in gran parte quello prodotto all’esterno. Serve una soluzione su base comprensoriale. Inoltre, vanno potenziate le ciclabili.
Sugli ormai tanto discussi festeggiamenti per i 700 anni della città Augscheller è convinto che il tutto sia stato eccessivamente sopravaluto, sia dai sostenitori, che da chi non era d’accordo.
È certo che si debba intervenire ancora sul piano culturale. Non tanto su quello istituzionale, che è persino saturo, ma quello alternativo, a volte non preso pienamente sul serio da chi di dovere.
Molto carente ancora l’elaborazione storica del periodo buio della città, in particolare gli anni 1943-1945. Basti vedere come è stato strumentalizzato il tentativo di rinominare la via Luigi Cadorna in via Elena De Salvo, poi purtroppo sfumato perché diverse forze politiche in Consiglio hanno preferito ostacolare la proposta e colpire politicamente l’attuale Sindaco, piuttosto che rendere giustizia ad una vittima della Shoah.

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *