Cultura & Società Ultime Notizie

Conferiti i ministeri di lettorato e accolitato al futuro diacono

9 Settembre 2020

author:

Conferiti i ministeri di lettorato e accolitato al futuro diacono

Ieri sera a Bressanone il vescovo Ivo Muser ha conferito il lettorato e l’accolitato a Roman Aukenthaler di Racines. Questi ministeri sono un passo importante nel cammino verso il diaconato permanente: il candidato può annunciare la Parola di Dio nella Liturgia, distribuire la comunione nell’Eucaristia e portarla agli ammalati.

Con un vespro celebrato ieri sera nella cappella del Seminario maggiore di Bressanone sono stati conferiti i ministeri del lettorato e dell’accolitato a Roman Aukenthaler, 49 anni, di Casateia di Racines, in alta val d’Isarco, impegnato da oltre 10 anni nella comunità parrocchiale di Vipiteno. Aukenthaler, che lavora come cantoniere per il Servizio strade val d’Isarco della Provincia, da due anni si sta preparando al diaconato permanente e ha concluso i corsi teologici a Bressanone.
Il servizio del lettorato ricorda al candidato il suo futuro compito di annunciare la Parola di Dio, mentre quello dell’accolitato affida al laico la responsabilità di curare il servizio all’altare e di aiutare il sacerdote nelle azioni liturgiche, compresa la distribuzione della comunione nella celebrazione eucaristica e agli ammalati. Rivolto al candidato al diaconato permanente, il vescovo Ivo Muser ha sottolineato che la Parola di Dio “ci consola, ci chiama all’impegno e spesso anche ci mette in discussione“, e ha augurato ad Aukenthaler “di essere un attento ascoltatore della Parola di Dio per poterla poi condividere con gli altri.“ Il servizio di accolitato, ha proseguito il vescovo, “possa farti crescere sempre più nel mistero dell’Eucarestia“, perchè il mandato non è quello di fare qualcosa, ma di vivere una relazione e di portarla alle persone nel sacramento.

Foto, nel seminario di Bressanone il vescovo Ivo Muser ha conferito i servizi di lettorato e accolitato al futuro diacono permanente Roman Aukenthaler di Racines.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *