Cultura & Società Ultime Notizie

A Monte San Viglio The Astronomic Weather Choir di Cecchetti e Die Knödel

18 Settembre 2020

author:

A Monte San Viglio The Astronomic Weather Choir di Cecchetti e Die Knödel

Non performance, ma “incantamenti”. Così Alex Cecchetti descrive il suo intervento alla chiesetta di Monte San Vigilio per TRANSART 2020, il 20 settembre alle 16.00.

YOU ARE THIS PLANET è il titolo dell’incantamento che risuonerà sui magici prati della località tanto amata dal festival di cultura contemporanea per il suo fascino primigenio e le energie primordiali che la animano. Non potrebbe esistere una cornice migliore per una performance che si avvale di un coro per trasformare in musica i cambiamenti atmosferici e gli elementi naturali. Cecchetti ha chiamato questo progetto nato nel 2018 The Astronomic Weather Choir. “Il coro canta l’azzurro del cielo”, spiega l’artista .“Le nuvole o la brezza in cima agli alberi. Canta la pioggia quando piove e il sole quando splende; la luna, le stelle, Giove e Venere quando sono visibili, e talvolta gli uccelli”.

Alex Cecchetti è un artista italiano che vive tra Parigi e Londra e da tempo porta avanti un sistema creativo che è fatto soprattutto di narrazioni, vissute mentalmente e fisicamente; sono situazioni e ambienti in potenza, coreografie e costruzioni immaginifiche che hanno una forte qualità poetica e spesso sono legate al movimento e alla parola come strumenti fondamentali del fare artistico.

Si tratta di far apparire qualcosa di invisibile di fronte agli occhi degli spettatori”, racconta Cecchetti. “Era questo il precetto per diventare poeta in Grecia. Gli incantamenti funzionano così: ho bisogno di tutto il mio corpo e di quello degli altri. Ho bisogno dei miei occhi, dell’olfatto e sì, anche di quello che chiamiamo linguaggio”.

A collaborare a questo ambizioso progetto troviamo l’ensemble Chorisma, diretto da Petra Gruber, che darà letteralmente voce al paesaggio naturale di Monte San Vigilio e al cielo sopra di esso. L’artista descrive la performance come “un incontro con tutto: con il tempo, le piante, gli animali, gli uccelli…sarà un grande Sabba”.

E dagli incantesimi stregoneschi di Alex Cecchetti si passa al folklore nella sua versione più sacrilega, sulla terrazza del Vigilius Mountain Resort alle ore 18.00. Letteralmente dal sacro al profano con Die KNÖDEL, la band austriaca che dopo 17 anni di silenzio è tornata sotto le luci della ribalta con un nuovo disco dal titolo STILL.

Fondato dal fagottista Christof Dienz il gruppo è stato attivissimo negli anni novanta con quattro dischi tra il 1993 e il 1995. La strumentazione è quella tradizionale della Volksmusik con salterio, arpa, ocarina, contrabbasso, fagotto, violino, tromba e chitarra, ma si passa dai classici della tradizione a forme postmoderne, tanto trasversali quanto perfettamente riconoscibili nel solco della musica popolare.

In questi diciassette anni di silenzio i membri della band sono andati ognuno per la propria strada, e musicalmente questo si percepisce nelle tracce del nuovo disco: suoni contemporanei incontrano forme barocche, in quello stesso miscuglio di generi che ha reso la band famosa negli anni novanta.

La prenotazione è obbligatoria: i biglietti per gli spettacoli sono disponibili alle casse del Teatro Comunale negli orari d’apertura e online al sito www.ticket.bz.it oppure scrivendo ad info@ticket.bz.it

Foto, Alex Cecchetti.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *