Politica Ultime Notizie

Marinella Michielotto, una donna attiva che si mette in gioco per una città più aperta e solidale

14 Agosto 2020

Marinella Michielotto, una donna attiva che si mette in gioco per una città più aperta e solidale

Marinella Michielotto, nativa di Padova, ma bolzanina d’adozione, è un’appassionata di lettura e di scrittura.
Dopo molti anni di insegnamento nella scuola primaria, si dedica a tempo pieno alla scrittura e al volontariato. È conosciuta dal grande pubblico in particolare per i suoi testi per bambini, ma anche come narratrice di romanzi per adulti. Tra questi spicca il sapore dell’acqua, edito da Saturnia di Trento.
Benché impegnata nell’Associazione degli Scrittori di Bolzano e in altre attività culturali, ora riesce a trovare il tempo anche per la politica. Infatti, troviamo il suo nome nella lista elettorale PSI-Volt-Più Bolzano che sostiene la candidatura a sindaco di Thomas Brancaglion. È una vita che sono di Sinistra, ma è la mia prima volta che mi metto in gioco. Mi candido per la circoscrizione Centro-Piani-Rencio di Bolzano. Non avrei l’esperienza per un ruolo nel Consiglio comunale, ma credo che potrei impegnarmi con buoni risultati nella circoscrizione – afferma con entusiasmo Michielotto. Marinella, che esprime lo spirito sociale con ogni suo gesto, sottolinea l’importanza della politica dell’inclusione a livello comunale pensando alle persone con difficoltà, ma anche agli anziani, alle innumerevoli problematiche dei bambini e ai nuovi cittadini. Faccio letture agli anziani e ai bambini e posso affermare che questa attività mi dà molta soddisfazione. È importante mettersi a disposizione dell’altro per superare quelle barriere che sempre più isolano, racconta Michielotto. La zona dei Piani continua ad essere un quartiere un po’spento, quasi un dormitorio. Con la collaborazione degli Alpini, dell’Arci e Uisp si potrebbe moltiplicare le iniziative per portare maggior vita nel quartiere – asserisce Marinella, che non si preoccupa esageratamente della sicurezza nel suo quartiere. È vero, la prostituzione esiste e negarlo sarebbe sbagliato, ma non ha senso drammatizzare come fanno certuni creando un inutile e preoccupante allarmismo.
Marinella Michielotto è convinta che lo stile di vita a Bolzano tutto sommato sia migliorato negli ultimi anni. Oggi abbiamo delle infrastrutture che un tempo ci sognavamo, come ad esempio l’Università e dei musei molto interessanti. Bisognerebbe fare molto di più sull’accoglienza, in particolare ponendo grande attenzione nelle scuole dell’infanzia. Le divisioni non favoriscono il vivere insieme.
Sul rapporto centro periferia Michielotto è convinta che si debba favorire maggiormente il dialogo e l’interconnessione con delle iniziative mirate. La diffidenza nei confronti del vicino e l’eccessivo campanilismo inteso come legame esagerato al proprio quartiere è tuttora presente.

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *