Cronaca Ultime Notizie

Bolzano, traffico caotico in pieno agosto. Aziende penalizzate

4 Agosto 2020

author:

Bolzano, traffico caotico in pieno agosto. Aziende penalizzate

“Il capoluogo ha urgente bisogno di un piano di emergenza per la viabilità, messa in ginocchio, negli ultimi giorni, in piena estate, da un po’ di maltempo e dalle conseguenze dell’epidemia da Covid-19. Non possiamo attendere le grandi opere del Patto Provincia-Comune e nemmeno le misure già delineate dal PUMS. Servono misure tampone adesso, da testare adesso, prima che torni il traffico intenso dell’autunno e che ci sia una nuova giunta. Anche perché chiunque vinca la competizione elettorale, non potrà certo risolvere annosi problemi in pochi mesi”. Lo afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV.

Corrarati aggiunge: “Ho personalmente sperimentato, negli ultimi due giorni, tempi di percorrenza enormi per la Zona produttiva nelle ore di punta. Ci sono tanti cantieri aperti, più di quanti ne abbia visto negli ultimi 30 anni. Molta gente non usa i mezzi pubblici per paura del contagio. Se piove, le bici rimangono a casa. Ritengo indispensabile che, dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 19, ci siano più vigili in strada per dirottare il traffico su arterie meno utilizzate, ad esempio via Pacinotti, via Claudia Augusta in direzione Nord e, perché no, verso via Resia riaprendo al transito ponte Resia, come chiediamo invano da anni. La riapertura a fasce orarie di viale Trento, fortemente voluta da CNA-SHV, ha dato buoni risultati: adesso è il momento di sperimentare altre soluzioni tampone”.

La preoccupazione di CNA-SHV è strettamente legata alla produttività delle imprese: “Se oggi, 4 agosto, con le scuole chiuse, servono 30 minuti per attraversare la Zona produttiva tra cantieri, auto e un po’ di pioggia, a settembre imprenditori e lavoratori passeranno 3 ore in auto e solo 5 al lavoro. Non possiamo certo sperare che l’unica soluzione sia il meteo favorevole. Chiediamo di dare priorità a chi si sposta per lavoro e necessità aziendali, lasciando i turisti fuori dalla città e dedicando loro appositi mezzi pubblici per gli spostamenti, e di scoraggiare il transito di veicoli per necessità personali”.

Foto, Claudio Corrarati, presidente CNA-SHV.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *